Coronavirus, app contro le file di tre ingegneri molisani: “Nostro piccolo contributo”

"Gratuita e anonima. Da regione atipica ci siamo sentiti in dovere di aiutare tutti"

Coronavirus, App contro le file di tre ingegneri molisani:
newsby Redazione20 Aprile 2020


(Roma). “Era uno dei primi giorni in cui tutta Italia era diventata zona rossa, ero davanti al telegiornale e vedendo le lunghe file che si andavano creando davanti i supermercati mi sono detto: perché non aiutare”, così Davide D’Angelo, 36 anni, ingegnere delle telecomunicazioni racconta come sia nata l’idea di un’app per evitare le code e il conseguente pericolo di contagio Coronavirus. “Con altri due colleghi, ingegneri informatici molisani di 27 anni abbiamo creato QuantiSiamo“, spiega. “Chiediamo agli utenti di attivare il Gps per facilitare la ricerca, ma il tutto nel completo anonimato e nel rispetto della privacy”, sottolinea. “Speriamo di aver dato nel nostro piccolo il nostro contributo. Il Molise è una regione atipica, oggi è una fortuna vivere qui. Abbiamo avuto anche noi dei disagi ma ci siamo sentiti in dovere con le nostre competenze di aiutare gli utenti di tutte le altre regioni”, conclude.

Le funzioni dell’app

Come spiega D’Angelo, l’app QuantiSiamo ha tre funzioni principali. La prima consente di cercare un punto di interesse, selezionarlo sulla mappa, verificare quante persone sono in fila e, nel caso, confrontarlo con altri luoghi simili per scegliere quello con meno coda all’ingresso. Contemporaneamente, l’applicazione è in grado di prenotare l’ingresso al punto d’interesse. Una terza funzione, pensata per andare incontro anche ai proprietari dei negozi, permette di inserire nell’archivio di QuantiSiamo le attività commerciali che fanno consegne a domicilio. Il tutto avviene in maniera completamente gratuita e nel pieno rispetto della privacy degli utenti.


Tag: Coronavirus