Time 100, perchè Billie Eilish e Lil Nas X sono il volto della Generazione Z

Billie Eilish e Lil Nas X sono tra gli artisti più rappresentativi della Gen Z e, come riporta la lista Time 100, anche tra i più influenti del 2021

Billie Eilish Time 100
Billie Eilish, foto da Wiki Commons di © Lars Crommelinck Photography Creative Commons Attribution 2.0
newsby Redazione16 Settembre 2021


Il Time ha pubblicato la sua ormai iconica “Time 100“, la lista delle cento persone più influenti dell’anno. Per il 2021, tra le varie categorie, sono diversi i personaggi, dal mondo dello spettacolo a quello dello sport, che fanno parte delle “nuove generazioni”. A spiccare, tra i “Pionieri” e gli “Artisti”, troviamo rispettivamente Billie Eilish e Lil Nas X.

Lil Nas X e Billie Eilish, icone della Generazione Z nella Time 100

Entrambi, per motivi simili tra loro, rispecchiano perfettamente i valori della Generazione Z: indipendenti, audaci, pronti a battersi per le cause più disparate che gli stanno a cuore, dall’ambiente all’abbattimente delle disparita di genere.

Per la Time 100 è stato chiesto ad altrettante figure, appartenenti a mondi affini, di raccontare per quale motivo i protagonisti della lista sono tra i personaggi più influenti del 2021. A delineare il profilo di Billie Eilish è la rapper americana Megan Thee Stallion. “Billie Eilish è un’anima unica, con una voce, uno stile e un’attitudine tutte sue. […] È uno spirito raro, che parla dal cuore senza pretese. È forte e sta imparando a crescere, perchè è una donna che si fa valere e che difende sempre le donne“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TIME (@time)

Per quanto riguarda invece Lil Nas X, a scrivere il suo “elogio” è stato un altro rapper americano, Kid Cudi. “Lil Nas X rappresenta una nuova svolta su alcuni dei temi che cavalcavo quando ho iniziato: essere fedeli a se stessi e fregarsene di quello che dicono gli altri. Quello che sta facendo è quello di cui abbiamo bisogno adesso. Avere un uomo gay nell’hip hop che fa le sue cose è enorme per noi e per l’eccellenza nera. Il modo in cui non ha paura di mettere la gente a disagio è così rock’n’roll. È una vera rock star“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TIME (@time)

L’importanza di Billie Eilish nel panorama discografico internazionale, e non solo

Billie Eilish, classe 2001, dal suo esordio ad oggi è stata in grado di cambiare non solo il volto del pop mondiale. Dopo essere salita alla ribalta nel 2019 ed essere diventata virale su Spotify, il suo successo non si è mai fermato. Successo maturato, insieme a lei, nel tempo.

La cantante è tra gli artisti di maggior successo del XXI Secolo, con una serie di riconoscimenti, tra Grammy Awards, American Music Awards e MTV VMAs, da far invidia alle “vecchie glorie” del pop. Con cinque Grammy, inoltre, Billie Eilish è diventata la più giovane cantante di sempre e la prima artista donna ad aggiudicarsi tutte le statuette delle categorie principali.

Non solo il successo discografico, però, l’ha resa una delle 100 persone più influenti secondo la lista del Time. Come sottolineato da Megan Thee Stallion, infatti, a fare la differenza sono altri due elementi, oltre alla voce: lo stile e l’attitudine. Perché Billie Eilish, come molti dei suoi colleghi appartenenti alla Gen Z, non ha avuto paura fin da subito a raccontarsi per quella che è, con i suoi capelli verdi e gli abiti larghi, e i problemi, come quelli legati alla salute mentale.

Non ha, inoltre, avuto paura di cambiare, trasformandosi in una giovane donna elegante e glam, come abbiamo visto sul red carpet del Met Gala e, ancora prima, sulla cover di Vogue UK. Proprio l’intervista con il magazine britannico segna un punto di rottura e di crescita. Billie Eilish ha raccontato di aver subito degli abusi quando era più giovane e si è schierata in sostegno di tutte le giovane donne vittime di violenze. Non solo. Ha anche spiegato di essere esattamente chi vuole in questo preciso momento. Un’artista ed una donna in continua evoluzione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da BILLIE EILISH (@billieeilish)

Lil Nas X, una giovane icona della sua Generazione tra i 100 del Time

Con il successo di “Old Town Road Remix“, forse c’era da aspettarsi che Lil Nas X avrebbe fatto grandi cose. Il suo singolo di debutto, realizzato insieme a Billy Ray Cyrus, è rimasto in vetta alla Billboard Hot 100 per 19 settimane  consecutive, battendo ogni record per il maggior numero di settimane in vetta alla classifica.

Montero Lamar Hill, questo il suo vero nome, nato nel 1999, come Billie Eilish è entrato nella Time 100 per diversi motivi, che riguardano la musica, ma in maniera più collaterale. Come sottolineato da Kid Cudi nel suo ritratto, Lil Nas X sta rivoluzionando il genere hip hop, e non solo.

La musica per il rapper è stata una terapia. Nel 2017, primo della sua famiglia ad entrare al college, inizia a soffrire di depressione, come raccontato nella clip pubblicata su TikTok che ha ribattezzato “Life Story“. “Ero depresso, non avevo amici e mia nonna era morta. Ho inziato ad andare dal dottore per paura di morire presto… ipocondria. A maggio 2018 a fare musica“.

Lil Nas X, che domani pubblicherà il suo album di debutto, Montero“, è sicuramente tra i protagonisti più eccentrici del panorama musica mondiale. Un cantante capace di stupire, a partire dai suoi video irriverenti e controversi, fino al modo di vestire. Un artista, soprattutto, in grado di incarnare i valori della sua generazione, riguardanti soprattutto l’accettazione di sé.

In una lettera, pubblicata poco dopo l’uscita del singolo “Montero (Call Me By Your Name)“, che porta il suo nome, ha voluto rivolgere un pensiero al sé 14enne. “Ho scritto una canzone con il nostro nome. So che abbiamo promesso di non uscire mai allo scoperto pubblicamente. So cha abbiamo promesso di non essere mai quel tipo di persona gay, so che abbiamo promesso di morire con il segreto, ma questo aprirà le porte a molte altre persone queer“.

E ha continuato: “Tutto questo mi spaventa molto. Le persone si arrabbieranno, diranno che li sto forzando ad accettare la mia opinione. Ma la verità è che sono così. Lo scopo è far sì che le persone stiano fuori dalla vita degli altri e smettano di dirgli chi dovrebbero essere“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MONTERO (@lilnasx)

Un messaggio importante, lanciato a tutta la comunità queer, e non solo. A sottolineare ancora una volta l’importanza, per un’intera generazione, di accettarsi e di accettare chi si è, senza avere mai paura del giudizio degli altri.

Così, Billie Eilish e Lil Nas X sono sicuramente tra le figure di spicco della Time 100, tra le persone più influenti del 2021 per un’intera generazione, ma anche per gli adulti. Per provare a comprendere, forse ancora di più oggi, l’universo di una moltitudine di giovani che vorrebbero “solo” essere capiti e, soprattutto, ascoltati.


Tag: Billie EilishLil Nas XTime 100