2022 nell’arte: le mostre più attese in Italia e in Europa

Da Venezia a Roma passando per Milano, da Madrid a Londra passando per Parigi, le mostre più interessanti di questo 2022

Biennale di Venezia
Biennale di Venezia
newsby Francesco Lucivero15 Gennaio 2022


Al netto delle restrizioni e delle difficoltà legate alla pandemia di Covid-19, gli appassionati di mostre d’arte potranno vivere, in questo 2022, una serie di significativi appuntamenti, in Italia e in Europa. Ecco alcuni dei più importanti da Venezia a Parigi, passando per Roma, Milano, Madrid e Londra.

Biennale di Venezia, l’evento più atteso

C’è grande, grandissima attesa a Venezia per l’apertura della Biennale, prevista per il prossimo 23 aprile (con preapertura nei tre giorni precedenti). L’evento avrà come titolo “Il latte dei sogni/The Milk of Dreams”, ispirata in questo senso da un libro di Leonora Carrington.

Come spiegato in sede di presentazione dalla direttrice dell’evento, Cecilia Alemani, la scelta di prendere come punto di riferimento l’artista “descrive un mondo magico nel quale la vita è costantemente reinventata attraverso il prisma dell’immaginazione e nel quale è concesso cambiare, trasformarsi, diventare altri da sé. La Mostra propone un viaggio immaginario attraverso le metamorfosi dei corpi e delle definizioni dell’umano”. La rassegna avrà termine il 27 novembre.

Mostre ed eventi per i 200 anni dalla morte di Antonio Canova

Quello appena iniziato è poi il duecentesimo anno dalla scomparsa di Antonio Canova. Diversi gli eventi per celebrare il grande scultore, iniziati già a dicembre 2021 con le mostre organizzate dalla Pinacoteca di Bologna e dal Mart di Rovereto (Trento).

Nel capoluogo emiliano la mostra è dedicata al rapporto fra la città e lo stesso Canova. A Rovereto, invece, il presidente del Mart, Vittorio Sgarbi, ha deciso di mettere a confronto le opere dello scultore nativo di Possagno e una serie di opere di scultori successivi.

A Roma si celebra il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini

Il 2022 è anche l’anno in cui si celebrano i cent’anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini, nato il 5 marzo 1922 e ucciso (in circostanze tuttora avvolte dal mistero) il 2 novembre 1975. A Roma, saranno ben tre le strutture coinvolte nel celebrare l’arte del drammaturgo, poeta, regista, artista a tutto tondo: si tratta di Palazzo delle Esposizioni, Palazzo Barberini e Museo MAXXI. La serie di appuntamenti ha come titolo “Tutto è Santo”.

La mostra a Palazzo delle Esposizioni si svolgerà dal 17 ottobre 2022 al 20 gennaio 2023; quella a Palazzo Barberini dal 28 ottobre al 13 febbraio; quella al MAXXI dal 16 novembre fino al 12 marzo.

Mostre importanti anche a Milano

Non mancano, poi, gli appuntamenti culturali anche in quel di Milano. A Palazzo Reale, nello specifico, la programmazione è ricca: significativa le mostra dedicata a Tiziano a ai grandi artisti veneziani del ‘500, che si concentrerà sulla bellezza femminile; quella in cui si approfondirà l’impatto, nel mondo della moda, della maison Dolce & Gabbana; quella dedicata a Hieronumus Bosch.

“Tiziano e l’immagine della donna” aprirà il 23 febbraio per chiudere il 5 giugno; “Dolce & Gabbana, dal Cuore alle mani”, sarà aperta al pubblico invece dal 9 aprile al 17 luglio; “Hieronymus Bosch e l’Europa meridionale” vedrà le opere esposte dal 9 novembre al 13 marzo.

Per chi può andare all’estero…

Chi avrà la possibilità (e la fortuna) di spostarsi fuori dall’Italia, avrà a disposizione un carnet di eventi culturali decisamente interessanti. Dal 18 febbraio al 5 giugno Madrid, capitale della Spagna, ospiterà al CaixaForum “Cine y moda. Por Jean Paul Gaultier”, una mostra creata e organizzata proprio dal celebre stilista che mostrerà il legame, strettissimo, fra la moda e il mondo del cinema.

I cambiamenti sociali e il rapporto fra uomo e natura saranno invece il tema principale di “Réclamer la terre” a Palais de Tokyo, a Parigi (Francia). Dal 15 aprile al 4 settembre saranno esposte opere di artisti anche completamente diversi a livello di generazione e background, ma che in comune hanno proprio la relazione fra il corpo e la terra.

Significativi anche gli eventi di Londra: in questo senso, nella miriade di proposte, segnaliamo la mostra dedicata a Kehinde Wiley, artista americano noto per le sue opere che ritraggono persone di colore nelle pose tradizionali di vecchi dipinti, e “Surrealism Beyond Borders”, dedicata a uno dei generi artistici, il Surrealismo per l’appunto, che hanno segnato un’epoca nella prima metà del ‘900.

Ma mostra di Wiley, già in corso, è ospitata dalla National Gallery fino al 18 aprile. Quella sul Surrealismo, al Tate Modern, aprirà invece il 24 febbraio per poi chiudere i battenti il prossimo 29 agosto.

Per tutte le realtà che si occupano di esposizioni artistiche che intendano essere aggiunte a questo elenco è possibile contattarci all’indirizzo staff@newsby.it. Terremo l’articolo costantemente aggiornato.


Tag: Antonio CanovaArteLondraMadridMilanomostreParigiPier Paolo PasoliniRomaVenezia