Terremoto, forte scossa a Bergamo. Percepita anche nelle vicinanze di Milano

Il sisma è avvenuto attorno alle 11:35 e ha coinvolto l’area circostante il capoluogo lombardo. Le stime dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) indicano che la magnitudo era di 4.4

newsby Alessandro Bolzani18 Dicembre 2021


Attorno alle 11:35 di oggi, sabato 18 dicembre, si è verificato un forte terremoto a Bergamo. Il sisma è stato percepito anche a Milano e nelle aree circostanti al capoluogo lombardo. Le testimonianze presenti sui social media indicano che, in generale, il terremoto ha coinvolto buona parte della Lombardia. Su Twitter l’hashtag #Terremoto è balzato in cima ai trending topic.

Le stime dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) parlano di una magnitudo di 4.4. La profondità registrata è di 26 chilometri e l’epicentro è stato Bonate Sotto, un comune in provincia di Bergamo. Per ora non sono pervenute richieste di soccorso o segnalazioni di danni alle sale operative dei vigili del fuoco.

Al momento alle sale operative dei vigili del fuoco non sono stati segnalati danni o richieste di soccorso.

A Milano treni soppressi e ritardi fino a due ore per accertamenti tecnici


Il terremoto di questa mattina in provincia di Bergamo sta causando disagi alla stazione Centrale di Milano. Soppressi i treni sulla tratta Milano-Bergamo e Milano -Brescia per accertamenti tecnici dopo il movimento tellurico. Anche il resto dei treni, soprattutto diretti ad est, subiscono ritardi fino a due ore.

Terremoto, il rischio sismico in Lombardia

Rispetto ad altre regioni italiane, la Lombardia è caratterizzata da una pericolosità sismica moderata, soprattutto nell’area alpina e nel settore occidentale. I dati forniti dall’Ingv indicano che i terremoti più forti si sono verificati lungo il margine prealpino meridionale, dalla zona del Garda, e in particolare la zona del monte Baldo, fino all’area bergamasca e al lodigiano. La zona sismicamente più attiva è quella del bresciano. Qui si sono verificati alcuni dei terremoti più forti della regione, come quello del 2004 di magnitudo 5.1.

In generale, in Lombardia i terremoti sono poco frequenti, ma possono riguardare delle aree densamente popolate. Per evitare ogni rischio, la Regione ha portato avanti vari programmi di prevenzione del rischio sismico. Sul sito ufficiale si legge che “Regione Lombardia ha costituito la commissione sulle opere o di costruzioni e relativa vigilanza in zona sismica, composta da esperti in materia, in attuazione della d.g.r. n.5001 del 2016”.


Tag: Terremoto