Ruby ter, Berlusconi non si presenta: “Condizioni severe”

L'avvocato Federico Cecconi afferma: "Necessità di riposo assoluto per lui"

newsby Luca Perillo30 Novembre 2020



“Oggi abbiamo rappresentato alla Corte una situazione medica severa del presidente Berlusconi. Anche medici francesi hanno consigliato riposo assoluto per un aggravamento delle sue condizioni”. Così a margine dell’udienza del processo Ruby Ter a Milano l’avvocato Federico Cecconi, che comunque non ha chiesto un rinvio per legittimo impedimento.

I problemi di salute di cui soffre Berlusconi

L’ex presidente del Consiglio, come spiegato, ha avuto degli episodi di “fibrillazione atriale”. Il legale ha depositato ai giudici della settima penale, presidente del collegio Marco Tremolada, una serie di documenti medici nel quale, come ha chiarito il difensore, sono contenuti “dati sensibili” sulle condizioni. Nel giugno del 2016, dopo una grave anomalia cardiaca, Berlusconi era stato sottoposto a un delicato intervento a cuore aperto per la sostituzione della valvola aortica.

Berlusconi aveva annullato all’ultimo minuto la sua partecipazione a Porta a Porta, programmata da tempo. Il presidente di Forza Italia era atteso come ospite di Bruno Vespa, ma aveva rinviato la sua partecipazione al programma a questa settimana, in una “data da definire”, aveva spiegato la Rai in una nota.

Nell’udienza del 19 ottobre la difesa di Berlusconi aveva presentato istanza di rinvio per legittimo impedimento per motivi di salute che era stata accolta dai giudici. Oggi il processo a carico del leader di Forza Italia e altri 28 imputati, con al centro le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza, è ripreso con l’ascolto di testimoni, dopo che l’ultima udienza con attività in aula risaliva allo scorso febbraio, perché erano seguiti tanti rinvii dovuti all’emergenza Covid e ad impedimenti di Berlusconi, ma anche di un componente del collegio.


Tag: Silvio Berlusconi