Paternò, accende le fiamme e fugge: telecamere incastrano piromane

Si tratta di un pastore di 69enne di Paternò: aveva scatenato un incendio bruciando alcuni rifiuti. Fermato dai Carabinieri, è agli arresti domiciliari

newsby Redazione26 Agosto 2021



I Carabinieri di Paternò hanno arrestato in flagranza di reato un pastore del posto. L’uomo di 69 anni ha infatti appiccato un incendio nel piccolo centro del catanese, fortunatamente già domato.

Chi è il piromane di Paternò

Il pastore di Paternò era già gravato da numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e la persona, poiché ritenuto responsabile di incendio doloso e combustione illecita di rifiuti. Ad inchiodare definitivamente il piromane le immagini del sistema di video sorveglianza attivo in zona. Tali filmati, prontamente analizzati dagli investigatori dell’Arma, non hanno lasciato alcun dubbio sull’autore del reato.

L’incendio, come detto, è stato per fortuna domato. I Vigili del fuoco hanno infatti avuto modo di agire tempestivamente, dopo aver notato una densa colonna di fumo nero tra la Provinciale 139 e via Giovanni Verga, a Paternò. Giunti sul luogo hanno subito notato il piromane, che era montato in macchina e si stava velocemente allontanando.

La Sicilia e gli incendi (anche dolosi)

L’arrestato è stato relegato agli arresti domiciliari. Questa la decisione del giudice in sede di udienza per direttissima. Il fermo è invece avvenuto ad opera dei Carabinieri, che hanno trovato l’accendino con cui il piromane aveva appiccato il rogo di Paternò. Il pastore aveva incendiato alcuni rifiuti abbandonati nei pressi di un’officina. Si tratta di materassi, olii esausti e penumatici. Non contento, ha dato alle fiamme anche una distesa di sterpaglie non lontane peraltro dalle abitazioni.

Occorre ricordare che a cavallo tra i mesi di luglio e agosto la Sicilia fu letteralmente falcidiata da diversi incendi, con conseguenze pesantissime dal punto di vista ecologico ma anche economico. Particolarmente colpita, tra le altre, proprio la provincia di Catania. Non senza il sospetto che una buona parte di tali roghi avesse origini dolose. Da Paternò è arrivata la conferma, nel modo più chiaro possibile.


Tag: CataniaIncendiPaternòSicilia