Mattarella a Gorizia per il centenario del Milite Ignoto

Centinaia di bambini e le più alte cariche locali e regionali hanno accolto Mattarella alla commemorazione al Cimitero degli Eroi di Aquileia

newsby Redazione3 Novembre 2021



Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è giunto in piazza Capitolo ad Aquileia, in provincia di Gorizia, per una visita privata in onore dei caduti di guerra, ultimo atto delle celebrazioni per il centenario del Milite Ignoto in Friuli-Venezia Giulia. Il Capo dello Stato ha deposto una corona d’alloro nel Cimitero degli Eroi di Aquileia in ricordo di tutti i caduti di guerra.

Una commemorazione speciale, invece, si è tenuta per gli altri dieci Militi e per la madre, Maria Bergamas, che riposano alle spalle della basilica di Aquileia dal 1921. Questi sono separati dal loro undicesimo fratello e figlio, che dal 4 novembre 1921 giace all’Altare della Patria a Roma. L’ultima tappa della visita del Presidente della Repubblica è stata al Sacrario militare di Redipuglia. Ad impreziosirla, il volo spettacolare delle frecce tricolori.

Mattarella alle commemorazioni nel Cimitero degli Eroi di Aquileia


Ad accogliere Mattarella c’erano il sindaco di Aquileia, Emanuele Zorino, il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, e il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini. Presenti anche l’arcivescovo di Gorizia, Carlo Maria Redaelli, il generale Mario Gualtiero De Cicco e il prefetto di Udine, Massimo Marchesiello.


Oltre a loro, anche centinaia di bambini delle scuole locali, che hanno accolto il Capo dello Stato sventolando bandierine tricolori. L’arrivo di Mattarella è stato accompagnato da applausi e ovazioni e dalle note dell’inno di Mameli.

Covid, Fedriga: “Dalla pandemia si esce con la verità della scienza”


Tra i presidenti, come detto, c’era anche il governatore del Fvg e presidente della Conferenza delle Regioni. Fedriga, a margine della visita di Mattarella, ha risposto a una domanda sulla situazione vaccinale nel Paese. “Dalla pandemia non si esce da soli, non si esce con l’individualismo, non si esce tantomeno con le menzogne, ma si esce con la verità della scienza e dei fatti”, ha commentato.

“La visita del Presidente Mattarella – ha aggiunto Fedriga – è un riconoscimento della centralità di Aquileia e del Friuli-Venezia Giulia; non soltanto un omaggio ai caduti e a chi ha difeso l’Italia, ma soprattutto un richiamo ai valori: unità nazionale e tra istituzioni e cittadini. Valori che ancora oggi hanno un grande significato e da cui dobbiamo prendere un insegnamento.


Tag: AquileiaMassimiliano FedrigaMilite IgnotoSergio Mattarella