A Milano una statua per Margherita Hack: “Sarà la prima in Italia”

La statua sorgerà nei pressi dell'Università Statale: "Margherita Hack emerge da una galassia e guarda le stelle. Donna illuminata, ma vicina a tutti"

newsby Redazione9 Febbraio 2022



Sarà realizzata a Milano la prima scultura sul suolo pubblico in Italia dedicata ad una scienziata. L’annuncio era arrivato a settembre 2021, nel frattempo ha avuto luogo la presentazione. L’opera ritrae la celebre astrofisica Margherita Hack, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita. Sarà installata nel mese di giugno in Largo Richini, in una porzione di giardino di fronte all’ingresso dell’Università Statale. A realizzare il monumento in bronzo la bolognese Daniela Olivieri in arte Sissi, artista che attualmente insegna all’Accademia delle Belle Arti di Firenze.

Chi è l’autrice della statua di Margherita Hack

Daniela Olivieri, già vincitrice di numerosi riconoscimenti a livello internazionale, è stata scelta da un’apposita giuria dopo un concorso d’idee lanciato da Fondazione Deloitte, Casa degli Artisti e Comune di Milano. Al concorso hanno partecipato otto artiste italiane e internazionali. La scultura, dal titolo ‘Sguardo fisico’, rappresenta Margherita Hack intenta a osservare le stelle mentre emerge da un vortice raffigurante la galassia.

La scultura che abbiamo scelto all’unanimità di premiare come vincitrice raffigura Margherita Hack mentre emerge da una galassia e osserva le stelle. Alza le braccia simulando un telescopio, e questo gesto evoca il dialogo tra lo spazio e il cuore del suo lavoro“. Così Vincenzo Trione, professore ordinario di Arte e media e di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università IULM di Milano. Dal 2020 è Presidente della Scuola dei Beni e delle attività culturali istituita dal Mibact.

“Una donna illuminata, ma vicina a tutti”

La scultura di Margherita Hack è stata un’avventura estremamente emozionante. Mi ha permesso di entrare maggiormente in contatto con una donna illuminata come lei. Studiando e ascoltando le sue parole, ho compreso il suo sentimento di fratellanza e apertura verso gli altri. Era una divulgatrice, ma anche una donna semplice. Allora ho voluto mettere questa scultura a livello di terra, senza basamento. In questo modo risulta vicina a tutti“, ha spiegato l’artista, Daniela Olivieri.


Tag: Daniela OlivieriMargherita HackMilano