Fase 3, a Napoli riapre anche la Cappella Sansevero

Cappella Sansevero prossima alla riapertura a Napoli: il Cristo Velato ritorna accessibile a partire dal 12 giugno

newsby Luca Leva11 Giugno 2020



Con il procedere della Fase 3 dell’emergenza coronavirus, cresce il numero di attività e siti autorizzati a riapre. A partire da domani, venerdì 12 giugno, sarà la volta anche della Cappella Sansevero di Napoli. “Il visitatore sarà libero di godersi la Cappella Sansevero in totale libertà. Ci sono delle postazioni consigliate in prossimità delle opere principali ma all’interno ci si potrà muovere autonomamente“. Così Fabrizio Masucci, direttore e presidente del museo durante la riapertura in anteprima per la stampa.

Cappella Sansevero, percorso unidirezionale e uscita differenziata

In vista della riapertura, ovviamente, sono state predisposte una serie di misure di sicurezza, per garantire ai visitatori di rispettare il distanziamento sociale. “Il percorso sarà unidirezionale con entrata e uscita differenziata. Ci si potrà trattenere all’interno del museo senza rispettare alcuna tempistica ma solo rispettando la distanza interpersonale“, spiega ancora Masucci.

Il numero di visitatori sarà assai ridotto rispetto a quello registrato solo un anno fa: al massimo potranno accedervi 35 persone contemporaneamente. “Noi l’anno scorso abbiamo avuto 750.000 visitatori e ora la capienza sarà estremamente ridotta. All’interno della cappella non potranno mai esserci più di 35 persone contemporaneamente. Siamo comunque fiduciosi e speriamo di riuscire a pareggiare i costi. Intanto abbiamo deciso di regalare il biglietto di ingresso alla prima persona che ci ha contattato per chiederci notizie sulla riapertura“.


Tag: Cappella SanseveroCoronavirusFase 3Napoli