Donna col parapendio si impiglia nei cavi dell’alta tensione – VIDEO

[scJWP IdVideo=”Xoet26Ph-Waf8YzTy”]

Una donna è stata soccorsa dai vigili del fuoco a Pinasca, nel Torinese, dopo essersi incastrata con il parapendio nei cavi dell’alta tensione a una trentina di metri da terra. L’incidente è avvenuto tra le borgate Airali e Bernard. Per permettere il salvataggio è stata disattivata la linea elettrica. La donna è stata visitata dai soccorritori del 118 ed è in buone condizioni. A intervenire i vigili del fuoco del Nucleo Saf, speleo-alpino-fluviale che l’hanno raggiunta e messa in salvo grazie a una corda. Sul posto anche l’ambulanza del 118.

Donna in parapendio si impiglia nei cavi dell’alta tensione

La donna di 48 anni di Pinasca si era lanciata con il marito verso le 14 dalla borgata Podio per provare una vela nuova. Non ha visto i cavi della dorsale delle Valli Chisone e Germanasca nel tratto tra Airoli Inferiore e Bernard, e ci è finita dentro. Su quei cavi la corrente passa a 130mila Volt. Sul posto sono intervenuti i soccorsi. Dopo aver staccato l’alta tensione, alla donna sono state lanciate delle corde e un tecnico del soccorso alpino l’ha aiutata a imbragarsi per calarsi. Una volta tornata a terra la donna ha chiesto scusa a tutti e abbracciato il marito e il figlio.

Impostazioni privacy