“Sì, sì vax”, la canzone del trio Bassetti-Crisanti-Pregliasco scatena le polemiche

La canzone di Natale dei virologi in radio travolta dalle critiche sui social: “Non volevo crederci. Vorrei non averli mai visti”

newsby Alessandro Boldrini21 Dicembre 2021


Dopo gli esperti-influencer, ora tocca ai virologi canterini. Tre degli esperti più noti in Italia – Matteo Bassetti, Andrea Crisanti e Fabrizio Pregliasco – si sono infatti cimentati in una performance canora per invogliare gli indecisi a vaccinarsi contro il Covid-19. La canzone di Natale è andata in onda a Un giorno da pecora su Rai Radio 1.

Il testo della canzone di Natale dei virologi

Di seguito il testo del brano “Sì, sì vax”, intonato dai non troppo intonati scienziati sulle note di “Jingle Bells”.

Sì sì sì sì sì vax vacciniamoci,

se tranquillo vuoi stare i nonni non baciare.

Sì sì sì sì sì vax vacciniamoci,

il Covid non ci sarà più se ci aiuti anche tu.

Se vuoi andare al bar

felice a festeggiar,

le dosi devi far

per fare un buon Natal.

Mangia il panettone,

vai a fare l’iniezione,

proteggi gli altri oltre a proteggere anche te.

Sì sì sì sì sì vax vacciniamoci,

con la terza dose tu avrai feste gioiose.

Le polemiche sui social

La canzone di Natale del trio Bassetti-Crisanti-Pregliasco, però, non è piaciuta a tutti. Su Twitter, infatti, il video della performance è finito subito in tendenza, ricondiviso soprattutto da chi lo contesta. E così si sono scatenate le polemiche degli utenti, che hanno preso di mira anche il servizio pubblico: “Tv pubblica con canone Rai in bolletta. Penso si è (sic!) raggiunto un limite di decenza oltre il quale è difficile ritornare indietro”.

Questo è il livello degli ‘esperti’, twitta un altro commentatore. E ancora: “Mi è venuta voglia immediata di una dose. Quella sbagliata”; “Non volevo crederci. Vorrei non averli mai visti; “Mi auguro sia un fake, contrariamente sono da Tso”. Questi sono solo alcuni dei commenti più condivisi da coloro che protestano contro l’esibizione dei tre esperti.

C’è poi chi ha ironicamente criticato la scelta che a cantare siano dei medici:

O chi ha provato a reinterpretare la canzone (che forse non è destinata a diventare una hit):

E infine chi ha scelto la tagliente arma dell’ironia.


Tag: Andrea CrisantiFabrizio PregliascoMatteo Bassetti