Autostrade, Salvini: “Chiedo a nome italiani che revochino”

"Anas? Non penso che passare da Autostrade per l'Italia ad Anas risolva alcun problema”, commenta il segretario della Lega Matteo Salvini.

newsby Redazione14 Luglio 2020



“A me basta che il governo faccia qualcosa. Se vuole revocare, revochi. Se vuole prorogare che proroghi, l’importante è che facciano qualcosa perché stanno sequestrando milioni di italiani in coda”, così il segretario della Lega Matteo Salvini. “Io chiedo a nome degli italiani che revochino dopo un anno di chiacchiere”, continua. E sul ruolo eventuale di Anas commenta: “Non penso che passare da Autostrade per l’Italia ad Anas risolva alcun problema. Perché a livello di mancata manutenzione e di ponti crollati non stiamo molto meglio da quelle parti”.

Autostrade, Toninelli: “Renzi si deve adeguare”


Sulla questione si è espresso anche Danilo Tolinetti, ex ministro della infrastrutture e senatore del M5s. “Io dal Pd non ho sentito dire siamo dalla parte dei Benetton. C’è solo Renzi a dirlo, ma non è che abbia tanti parlamentari. Renzi si deve adeguare. Se il Pd finalmente accetterà la proposta di estromissione di chi ha fallito, cioè Benetton, Aspi, Atlantia, dalla gestione, Renzi lo accetterà, così come lo farà la maggioranza. Così ristabiliamo le cose come devono essere in Italia”, ha commentato Toninelli. “La nostra posizione è quella di una Stato che deve tornare a fare lo Stato. Per troppi decenni lo Stato si è chinato, si è confuso ad una certa industria. Uno schifo totale, è il peggio della rappresentazione del sistema italiano”, ha aggiunto l’ex ministro della infrastrutture.


Tag: AutostradeDanilo ToninelliMatteo Salvini