Arena di Verona, appello a Draghi: “6.000 spettatori e chiusura alle 24”

Arena di Verona che si prepara ad aprire il Festival lirico 2021, ma su una capienza di 15 mila persone può accoglierne solo mille: "Riaprire, o moriamo"

Volley, l’Arena di Verona ospiterà la finale di Supercoppa
Volley, l’Arena di Verona ospiterà la finale di Supercoppa (Pixabay)
newsby Marco Enzo Venturini5 Maggio 2021


L’amministrazione cittadina vuole riaprire l’Arena di Verona oltre la capienza e gli orari che il Governo ha imposto tramite decreto. Lo si apprende dall’appello che hanno lanciato Federico Sboarina (che oltre che sindaco è anche presidente della Fondazione Arena) e il direttore artistico degli eventi che si tengono nella struttura, Gianmarco Mazzi.

L’Arena di Verona e l’ansia per il Festival lirico 2021

Sboarina ha infatti chiesto che l’Arena di Verona possa ospitare fino a 6.000 spettatori e che gli spettacoli possano concludersi entro le 24. Le limitazioni attualmente in vigore consentono l’ingresso di mille spettatori, ma la Fondazione da tempo ha predisposto un protocollo, già inviato al ministero e al Cts, per ospitare 5.000 persone in più. Lo ricorda l’Ansa.

I tempi però sono ristretti, dato che il Festival lirico 2021 si aprirà già il 19 giugno con l’Aida di Giuseppe Verdi. Evento particolarmente sentito, perché diretto dal maestro Riccardo Muti e perché concomitante con il 150esimo anniversario della prima rappresentazione dell’opera. Evento che però rischia di essere ristretto a pochi fortunati. L’Arena di Verona può ospitare fino a 15 mila persone, ma i tempi necessari per organizzare la vendita dei biglietti sono già scaduti.

L’obiettivo per il 2 e il 5 giugno

Facciamo questo appello con un obiettivo, alla portata nostra e delle nostre Autorità. Che l’Arena di Verona, per non morire, possa accogliere nei suoi spettacoli almeno 6 mila spettatori fino a mezzanotte“, hanno spiegato Federico Sboarina e Gianmarco Mazzi. L’obiettivo è di ottenere un sì entro sabato 5 giugno, quando si terrà il primo evento internazionale dell’anno. Si tratta de “Il Volo – Tribute to Ennio Morricone“, che sarà trasmesso in Italia e negli Stati Uniti. “Con quel pubblico sugli spalti diffonderemmo un’immagine incoraggiante del nostro Paese“, hanno aggiunto sindaco e direttore artistico.

L’11 maggio 1946 la Scala di Milano celebrò la Liberazione. Quest’anno, a settantacinque anni di distanza, ripartirà al pubblico. Nel difficile periodo che tutti viviamo, l’Arena di Verona si batte per riaprire“, hanno quindi aggiunto. A tale scopo l’11 maggio proprio Il Volo si recherà nella città scaligera per eseguire “Il Canto degli Italiani“. Tale versione dell’inno di Mameli sarà quindi trasmessa in tv il 2 giugno, per la Festa della Repubblica.


Tag: Arena di VeronaFederico SboarinaVerona