Anziani: nel 2041 ultra 80enni saranno più di 6 mln, nuove sfide sul piano assistenziale

Secondo i dati Eurispes nel 2041 gli ultra 80enni saranno più di 6 milioni, gli Ultra 90enni 1,4 Milioni. Nuove sfide per il futuro. 

L’Italia si avvia verso un futuro in cui la popolazione anziana assumerà un ruolo sempre più centrale e numeroso. Un fenomeno che non è nuovo ma che, secondo le ultime rilevazioni dell’Eurispes, vedrà numeri ancora più significativi nei prossimi anni.

anziani eurispes aumento ultraottantenni
I dati dell’Eurispes sull’aumento della popolazione anziana – newsby.it

L’invecchiamento demografico nel Belpaese è il risultato di una serie di fattori interconnessi. L’aumento dell’aspettativa di vita rappresenta sicuramente uno dei principali motori di questo cambiamento, insieme alla diminuzione del tasso di fertilità e all’emigrazione dei giovani verso l’estero. Queste dinamiche hanno portato a un progressivo invecchiamento della popolazione italiana, con implicazioni profonde sia sul piano sociale che economico.

La solitudine degli anziani e la domanda di servizi

Secondo i dati forniti dall’Istat e analizzati nell’ultimo rapporto Italia dell’Eurispes, la quota degli ultraottantenni nel nostro paese è quasi raddoppiata nell’arco di due decenni, passando dal 3,4% al 6% tra il 2001 e il 2020. Ancora più impressionante è la previsione per il futuro: nel 2041 si stima che gli ultraottantenni supereranno i sei milioni di individui mentre gli ultranovantenni raggiungeranno quota 1,4 milioni.

solitudine anziani eurispes aumento
Preoccupazione per la solitudine di molti anziani – newsby.it

Con un numero crescente di anziani che vivono più a lungo spesso in condizioni di solitudine, emerge una domanda sempre maggiore per servizi dedicati al sostegno degli stessi. La società italiana si trova quindi davanti alla sfida di adeguare le proprie strutture assistenziali per rispondere efficacemente alle esigenze specifiche della popolazione anziana.

Gli anziani non sono solo destinatari passivi delle politiche sociali ma rappresentano anche una risorsa preziosa per la società tutta. Le loro esperienze contribuiscono a preservare e trasmettere la memoria collettiva; modellano l’immaginario sociale ed arricchiscono culturalmente il tessuto comunitario italiano. In questo contesto complesso fatto da sfide ed opportunità, gli anziani possono assumere un ruolo attivo nella promozione del dialogo intergenerazionale e nella costruzione del futuro del paese.

Il progressivo invecchiamento della popolazione italiana pone delle sfide importantissime sia per le istituzioni che per il tessuto sociale nel suo complesso. Da una parte c’è la necessità impellente di ripensare i servizi assistenziali affinché siano adeguati alle esigenze degli anziani, dall’altra c’è l’opportunità unica offerta dalla saggezza e dall’esperienza accumulata da questa fascia d’età della popolazione.

Se da un lato l’invecchiamento demografico può sembrare una sfida ardua da affrontare sotto molti aspetti pratici ed economici; dall’altro offre anche l’occasione preziosa per riscoprire il valore insostituibile delle generazioni più mature all’interno della società italiana contemporanea.

Impostazioni privacy