8 maggio, Giornata Mondiale della Croce Rossa

L'8 maggio è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. Questo 2023 si celebrerà tutta la settimana, dall'8 fino al 14 maggio

Bandiera della Croce Rossa. Photo by Piergiuliano Chiesi, licensed under CC BY 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/3.0/)
Newsby Blu Di Marco 8 Maggio 2023

Oggi è la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. L’8 maggio è, in particolare, l’anniversario della nascita del suo fondatore Henry Dunant, considerato il padre dell’umanitarismo moderno. Questo 2023 si celebrerà tutta la settimana, dall’8 fino al 14 maggio.

Henry Dunant
Henry Dunant (fonte: Wikimedia Commons, immagine di pubblico dominio)

Celebrare i volontari

La ricorrenza vuole ricordare e celebrare i volontari che sono stati in prima linea nella lotta alla pandemia ma anche nella guerra in Ucraina. I volontari hanno sempre compiuto un grande sforzo per rendere giustizia ai diritti internazionali umanitari, per diffondere l’educazione, intervenire nelle emergenze, per tutelare la salute e la prevenzione, e nei confronti varie attività socio-assistenziali nel territorio nazionale.

Come nello scorso 2022, anche quest’anno i volontari della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa hanno affrontato un periodo di straordinario impegno e fatica, nell’emergenza sanitaria ma anche nel conflitto in Ucraina e il sisma turco siriano. L’operato quotidiano di ogni volontario al servizio della propria comunità ha permesso di alleviare, per quanto possibile in questo periodo duro, la sofferenza umana. Rosario Valastro, presidente della CRI, ha scritto una lettera ai volontari elogiando il loro operato.

La campagna 2023

La campagna di comunicazione 2023 ha nome “E poi ci siamo incontrati” e nasce da quel profondo sentimento di smarrimento che viene allontanato quando, improvvisamente, arriva qualcuno che con un abbraccio e uno sguardo ci assicura che esiste una soluzione.

Rosario Valastro sostiene che con questa campagna la CRI vuole celebrare proprio quella scintilla che riaccende la speranza. Intendono raccontare chi ha avuto la forza di credere di nuovo di poter ricostruire la propria vita, anche da zero, lasciandosi accompagnare dall’operato e dalle parole dei volontari.

L’aiuto della CRI

I volontari della CRI sono oltre 150 mila, impegnati in attività e progetti mirati al sostegno di persone e comunità. L’anno scorso la Centrale di Risposta Nazionale della Croce Rossa Italiana ha raccolto e preso in carico circa 100 mila richieste di aiuto. Il progetto “Officine della Salute” ha aiutato quasi 3800 persone e effettuato visite mediche gratuite a più di 5500 persone: di queste, 4107 visite specialistiche per i soggetti più fragili. Inoltre sono stati erogati oltre 58 mila servizi di supporto psicologico e sociale e più di 32 mila persone sono state raggiunte nell’ambito delle iniziative di integrazione sociale, con attività di orientamento, inclusione lavorativa, attività per ex detenuti e di socializzazione.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi (fonte: Wikimedia Commons, immagine di pubblico dominio)

Gli eventi della settimana

La settimana della CRI sarà caratterizzata da eventi nazionali, come le Gare di Diritto Internazionale Umanitario (rivolte agli studenti delle scuole superiori, che si svolgeranno il 13 e il 14 maggio a Roma) e l’ormai consueta partnership con ANCI che consentirà di dare massima visibilità alle celebrazioni. Fuori dai palazzi comunali e di altre istituzioni sarà esposta la bandiera della Croce Rossa e, la sera tra l’8 e il 9 maggio, saranno illuminati di rosso alcuni monumenti, oltre all’intero Palazzo Chigi.

La CRI ha ottenuto la collaborazione di molte partnership, come il Patrocinio della Rai e la Media Partnership della TGRLega Serie A; Grandi Stazioni Retail GSR; IGPDecaux e Alexa che, per l’occasione, dedicherà il suo Buongiorno alla CRI.