25 aprile, i festeggiamenti al tempo del Covid: i principali eventi

Le limitazioni imposte per far fronte alla pandemia rendono impossibili i tradizionali cortei, ma non mancano tante altre iniziative dedicate alla festa della Liberazione, come quelle organizzate dall’Anpi (l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia)

newsby Alessandro Bolzani25 Aprile 2021


Per il secondo anno consecutivo, l’Italia celebra il 25 aprile nel bel mezzo dell’emergenza coronavirus. Le limitazioni imposte per far fronte alla pandemia rendono impossibili i tradizionali cortei, ma non mancano tante altre iniziative dedicate alla festa della Liberazione. Alcune si svolgono online, come la “Staffetta della liberazione”, una diretta Facebook organizzata dall’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi). L’evento si svolgerà dalle 10:15 alle 18 e vedrà la partecipazione di tanti ospiti, tra cui Gianfranco Pagliarulo, Dacia Maraini, Giuliano Montaldo, Eugenio Finardi, Gad Lerner, Francesco Filippi, Chiara Colombini e Marta Cuscunà. Nel corso della live si susseguiranno collegamenti esterni, letture, musica, incontri, presentazioni di libri e testimonianze partigiane.

“Strade di liberazione”

Oltre alla “Staffetta della liberazione”, l’Anpi ha organizzato anche l’evento “Strade di liberazione”. Con questa iniziativa l’associazione invita “le cittadine e i cittadini a deporre un fiore, alle ore 16, sotto le targhe delle vie e delle piazze dedicate ad antifasciste/i e partigiane/i”. L’Anpi si raccomanda che non ci siano più di due persone a compiere il gesto simbolico, possibilmente un giovane e un adulto. “In questo modo il 25 aprile il Paese si ritroverà riunito intorno a quella straordinaria stagione di lotta per la libertà e la democrazia”, sottolinea l’associazione. Il fiore deposto dai cittadini “diverrà una luce accesa sul sacrificio di tante donne e uomini da cui sono state la Repubblica e la Costituzione”.

Gli altri eventi organizzati per celebrare il 25 aprile

Casa Cervi organizzerà una diretta streaming dalle 11 alle 19. Tra gli ospiti ci sarà anche il presidente del Consiglio, Mario Draghi, che invierà un videomessaggio. Oltre al premier prenderanno parte alla live anche don Luigi Ciotti, Vauro, Diego Bianchi ed Elly Schlein, la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna. Non mancheranno, inoltre, le tradizionali celebrazioni istituzionali. Mentre Sergio Mattarella, il presidente della Repubblica, si recherà all’altare della patria, Mario Draghi andrà al Museo della Liberazione di via Tasso a Roma. Ci saranno anche alcuni presidi. Uno di questi, promosso dal Comitato Permanente Antifascista, si svolgerà alle 15 in piazza Castello a Milano. Il Museo Nazionale della Resistenza, invece, farà il suo debutto sul web con un sito ufficiale e due profili social (su Instagram e Facebook).

25 aprile, l’Anpi in piazza a Roma per la 76° Liberazione


Corone di fiori deposte a Porta San Paolo, uno dei luoghi simbolici della resistenza e delle lotte contro i nazifascisti. A Roma si celebra il 76° anniversario della Liberazione dell’Italia. “Oggi celebriamo la festa più importante per il nostro Paese, il momento dell’insurrezione vittoriosa di un esercito di volontari, senza uniforme, senza paga e senza speranza di vittoria. L’Italia è uno dei pochi paesi che ha una festa che ricorda la liberazione dal nazifascismo, andiamone orgogliosi“, così dal palco Fabrizio De Sanctis, presidente di Anpi provinciale di Roma.


Tag: 25 aprileMario DraghiSergio Mattarella