Ucraina, Jacobs: “Ingiusta l’esclusione degli atleti russi”

Jacobs: "Gli sportivi non c'entrano niente con questa situazione e di solito lo sport fa fare la pace. Non credo sia stato corretto"

newsby Andrea Corti12 Maggio 2022



A margine della presentazione del libro della sua mental coach Nicoletta Romanazzi ‘Entra in gioco con la testa’ al Coni, Marcell Jacobs ha rilasciato alcune dichiarazioni dei giornalisti. L’atleta ha definito ingiusta l’esclusione dei tennisti russi da Wimbledon. “Il fatto di escludere lo sport da queste grandi manifestazioni non lo vedo giusto: gli sportivi non c’entrano niente con questa situazione e di solito lo sport fa fare la pace. Non credo sia stato corretto ma non sono nessuno per dire cosa sia giusto fare“.

Atletica, Jacobs: “Peccato per Nairobi, mi rifarò ai Mondiali”


Marcell Jacobs ha poi parlato di quanto successo in Kenya, dove non ha potuto competere a causa di alcuni problemi gastrointestinali, che ora sono passati. “Non è stato facile ma tutto si è risolto nel migliore dei modi. Savona? Oggi in pista vedremo come è la situazione a livello fisico, ho perso tanto. Cercheremo di capire in che modo arriveremo a Savona se riusciremo ad arrivarci. Per i Mondiali non c’è nessun problema, mancano ancora 2 mesi. Meglio adesso che prima del Mondiale. Mi sono asciugato tantissimo. Sono stato bravo a continuare a nutrirmi e a idratarmi. Perdere i 100 metri a Nairobi mi ha dato parecchio fastidio, si poteva fare un grandissimo tempo, cercheremo di recuperare questa gara magari a Eugene“, ha concluso Jacobs.

 


Tag: Marcell Jacobs