Tokyo 2020, Simone Biles spiega i “twisties” con un video

Nelle immagini è possibile vederla crollare a peso morto mentre si allena alle parallele. Si tratta di una brutta caduta, causata dall'improvviso senso di vuoto associato al disturbo

newsby Redazione31 Luglio 2021



Simone Biles ha pubblicato un video sul proprio profilo Instagram, in cui spiega cosa le capita quando viene colpita dalla sindrome dei “twisties“. Nelle immagini è possibile vederla crollare a peso morto mentre si allena alle parallele. Si tratta di una brutta caduta, causata dall’improvviso senso di vuoto associato al disturbo. Chi soffre di twisties, infatti, rischia di perdere qualsiasi punto di riferimento e di farsi molto male, soprattutto se pratica sport che prevedono salti e acrobazie tutt’altro che semplici da portare a termine. Di fronte a questa eventualità, Biles ha preso una decisione importante: dare la priorità alla propria salute psicofisica. È stato questo ragionamento a portarla a ritirarsi dalle Olimpiadi di Tokyo 2020. “Devo fare ciò che è meglio per me e pensare alla mia salute mentale. Perché voglio stare bene e perché c’è una vita oltre la ginnastica“.

Il ritiro di Biles dalle Olimpiadi

Lo scorso martedì, Biles avrebbe dovuto eseguire un Amanar, un salto molto complicato, che prevede una torsione di due giri e mezzo. A causa dei twisties, che sembrano essersi manifestato durante il primo giro, l’atleta si è sbilanciata e ha portato a termine l’esercizio con un atterraggio deludente. In seguito è stato ufficializzato il suo ritiro dalla competizione.


Tag: Simone BilesTokyo 2020