Internazionali d’Italia, Binaghi: “Ipotesi fine anno non a Roma”

"Ma la nostra preferenza è giocare nella capitale a settembre o a ottobre"

Il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi: Internazionali d'Italia
Il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi: Internazionali d'Italia
newsby Andrea Corti9 Aprile 2020


(Roma). “Gli Internazionali d’Italia sono stati solo sospesi e rinviati. Siamo a stretto contatto con l’Atp. La fortuna del tennis è che non è uno sport di contatto e si gioca all’aria aperta. Non appena si vedrà la luce in fondo al tunnel Atp e Wta riprogrammeranno il calendario internazionale ripartendo dai Master 1000. Ci sono ottime probabilità che il torneo di Roma venga riprogrammato nel 2020. La nostra preferenza è quella di giocarlo a Roma a settembre-ottobre. Per certi versi il periodo è addirittura migliore di maggio. Ma pur di farlo siamo disposti a valutare anche l’ipotesi novembre-dicembre sul veloce, se fosse necessario anche cambiando città. E’ già successo nel passato. Il rinvio di Wimbledon? Inevitabile”. Lo ha detto il presidente della Federtennis, Angelo Binaghi, a proposito della possibilità di recuperare gli Internazionali BNL d’Italia dopo il rinvio a causa della crisi del coronavirus.


Tag: Angelo BinaghiInternazionali d'Italia