Nicola Porro età, stipendio, moglie, figli, laurea, dove vive: tutto sul giornalista

Nicola Porro età, stipendio, moglie, figli, laurea
Nicola Porro, tutto su di lui - newsby
newsby Ilaria Macchi6 Febbraio 2023

Affezionarsi ai personaggi che vediamo in Tv e saperne qualcosa di più più che naturale. Tra questi c’è certamente Nicola Porro, che conduce ogni settimana su Rete quattro “Quarta Repubblica”, programma che analizza l’attualità e non solo.

Essere informati su quello che accade intorno a noi, a maggior ragione in un periodo complesso come quello che si trova a vivere il nostro Paese è fondamentale. Allo stesso tempo, è importante anche capire quali sono gli scenari futuri che dovremo attenderci dando voce a chi può mettere in evidenza scenari anche piuttosto scomodi.

Nicola Porro età, stipendio, moglie, figli, laurea
Nicola Porro, tutto su di lui – newsby

Questo è quello che si prefigge di fare “Quarta Repubblica”, il programma in onda ogni lunedì in prima serata su Rete quattro, condotto da Nicola Porro. Il giornalista da sempre non disdegna di andare oltre la massa, ma desidera mettere in guardia il pubblico. Ed è certamente questo uno dei punti di forza del format, che può contare su una folta schiera di telespettatori.

Chi è Nicola Porro: la passione la politica

Chi segue costantemente “Quarta Repubblica” non può che essere interessato a sapere qualcosa di più sul giornalista che lo conduce. Nicola Porro è nato a Roma il 27 settembre 1969 (la sua famiglia ha origini pugliesi) ed è nella Capitale che ha studiato, dove ha conseguito la laurea in Economia e Commercio all’Università La Sapienza, con una votazione di 110 e lode.

La passione per il giornalismo, nata per la volontà di approfondire i fatti che accadono in Italia e non solo, è stata sempre fortissima in lui e lo ha portato a diventare giornalista professionista nel 1997. Già tre anni prima era diventato portavoce del politico Antonio Martino. E’ stato proprio grazie alla sua vicinanza che ha iniziato a voler approfondire sempre di più lo scenario politico italiano, che è diventato il tema su cui si è incentrata la sua carriera.

La carriera e la sua vita privata

A livello professionale Porro ha avuto modo di spaziare tra carta stampata e radio anche se, come spesso capita, la popolarità è arrivata grazie alla Tv. Per tre anni ha collaborato con il quotidiano ‘Il Foglio’, dove ha avuto modo di curare in prima persona ‘Il Foglio Finanziario’, oltre ad aver lavorato anche a Radio Rai 3.

E’ a lui che si deve la fondazione nel 2000 dei programmi del canale di all-news finanziarie CFN-CNBC. Nel 2003 è poi passato a ‘ll Giornale’, dove è stato per 10 anni vice direttore vicario.

La svolta è arrivata quando ha avuto modo di sbarcare sul piccolo schermo. Dal 2011 è alla guida di ‘In Onda’ al fianco di Luca Telese su La7, per poi passare in Rai, dove è stato autore di ‘Virus – Il contagio delle idee‘ fino al 2016. Dal 2016 lavora a Mediaset, dove è al timone prima di ‘Matrix’ (fino al 2019) e oggi di ‘Quarta Repubblica’, in onda ogni settimana su Rete quattro. Ha anche un sito internet, nicolaporro.it, dove cerca di far venire alla luce tutto quello che non va nel nostro Paese e non solo.

Nicola Porro, dove vive: tutto sul giornalista
Nicola Porro, dove vive: tutto sul giornalista – newsby

Per quanto riguarda la sua vita privata, invece, la sua riservatezza lo spinge a parlarne pochissimo. Da anni è sposato con Allegra Galimberti, che lavora nel mondo della moda, e da cui ha avuto due figli, Ferdinando e Violetta. E’ grazie a lei che ha messo da parte la sua “passione per le donne”, che ha confessato di avere avuto in gioventù.

Ad Andria, sua città di origine, Porro gestisce insieme al fratello Gian Michele, un’azienda agricola. Questo lo porta a fare ritorno spesso in Puglia, pur vivendo con la sua famiglia a Roma.

Non si hanno invece notizie riguardo al suo stipendio, anche se tempo fa lui si era lasciato andare a una battuta provocatoria a riguardo: “Vorrei essere Fazio“, aveva detto, in riferimento alle indiscrezioni secondo cui il conduttore Rai percepirebbe più di 2 milioni di euro l’anno.