Fiction, lunedì vuol dire Montalbano: torna “quello giovane”

Appuntamento da stasera con la prima stagione de “Il Giovane Montalbano”, il prequel della serie con protagonista Luca Zingaretti: ora a vestire i panni del vice commissario è Michele Riondino

Il giovane Montalbano torna in Tv
Il giovane Montalbano torna in Tv
newsby Ilaria Macchi1 Giugno 2020


E’ iniziato il mese che ci accompagnerà verso il periodo estivo e Raiuno ha deciso di puntare sulla fiction, uno dei punti di forza nella programmazione della Tv di Stato. Si segue così il filone intrapreso in questo periodo e, dopo gli ascolti stellari ottenuti da “Il Commissario Montalbano” (punte di 6 milioni di telespettatori, pur trattandosi di una replica), è in arrivo “Il Giovane Montalbano”, il prequel della storia che ha per protagonista Luca Zingaretti.

A impersonare il personaggio ora è Michele Riondino, che ha caratteristiche certamente diverse. Capelli ricci e sguardo impenetrabile, ma la stessa attenzione quando si tratta di individuare il responsabile di un fatto di cronaca. Al suo fianco Alessio Vassallo, alias il giovane Mimì Augello.

Dodici appuntamenti da non perdere

La fiction andrà in onda sin dalla prima stagione. Si parte dall’episodio “La prima indagine”, tratto dall’omonimo racconto contenuto nella raccolta “La prima indagine di Montalbano”, e da “Cinquanta paia di scarpe chiodate” in “Un mese con Montalbano”.

Il Giovane Montalbano
Il Giovane Montalbano

Nel corso della serata vedremo quindi il giovane Salvo alle prese con il trasferimento dal piccolo paese di Mascalippa a Vigata. In un primo momento per il giovane Montalbano riuscire ad ambientarsi per lui non sarà semplice. Lui infatti è uno spirito libero e non ama le convenzioni e le regole. In questo frangente abbiamo però la possibilità di conoscere meglio un personaggio tanto amato nel suo primo approccio a un lavoro tanto coinvolgente quanto impegnativo. L’ansia, unita alla paura di commettere un errore che può avere conseguenze gravi, non manca.

Ulteriori novità per gli appassionati sono però in arrivo. A luglio è infatti prevista l’uscita del nuovo romanzo, dal titolo “Riccardino”. Anche Raiuno ha però ormai compreso come si tratti di un prodotto di qualità che appassiona un pubblico di tutte le età e sta così pensando di mettere in cantiere anche una terza stagione.

Cosa aspettarci dalle prime puntate de “Il giovane Montalbano”

Negli episodi che andranno in onda questa sera de “Il Giovane Montalbano” il pubblico avrà la possibilità di seguire i primi passi nella carriera di Salvo. Pur avendo ancora poca esperienza alle sue spalle, può contare su un appoggio importante per crescere, quello del suo superiore, Libero Sanfilippo.

Montalbano, però, non ama limitarsi a individuare i colpevoli dei casi di cui deve occuparsi, ma dimostra di avere la dote di prestare attenzione alle sensazioni provate dalle persone coinvolte. Il ragazzo ha anche una vita sentimentale che stenta a decollare. Ormai da tempo, infatti, è fidanzato con Mary, ma la volontà della ragazza di coronare il loro legame con il matrimonio si scontra con la riluttanza del giovane.

In ambito lavorativo arriva la svolta che aspettava: una promozione gli permette di trasferirsi a Vigata, una località che lui conosce bene. Qui aveva infatti vissuto dopo la morte della mamma. Questo gli permetterà però di affrontare una questione che non aveva mai dimenticato del tutto: il rapporto tutt’altro che idilliaco con il padre. In breve tempo riuscirà a fare conoscenze importanti. Carmine Fazio, agente dalla lunga esperienza che lo aiuterà nelle indagini, Agatino Catarella, un poliziotto orfano, che diventerà quasi un fratello minore.


Tag: Il Giovane MontalbanoLuca ZingarettiMichele Riondino