Gf Vip, gli sponsor prendono le distanze dopo l’abbandono di Marco Bellavia

Marco Bellavia Tv
Foto | Canale 5
newsby Ilaria Macchi3 Ottobre 2022


La decisione di Marco Bellavia di abbandonare il “Gf Vip”, arrivata dabato 1° ottobre, ha scatenato il popolo del web, che ritiene inaccettabile quanto accaduto nella Casa nei primi giorni di permanenza del concorrente. Quasi subito, infatti, l’ex conduttore di ‘Bim Bum Bam’ è stato preso di mira da gran parte dei suoi compagni di avventura, che lo hanno deriso incuranti delle conseguenze che questo avrebbe provocato sul suo equilibrio. Lui, infatti, aveva ammesso di soffrire di depressione, ma di avere accettato di partecipare al programma per sensibilizzare su una tematica più che mai attuale.

Sui social è nata così una rivolta nei confronti della trasmissione, rea di non avere stigmatizzato le parole di molti personaggi. Tra i più criticati ci sono Giovanni Ciacci (per niente pentito), Charlie Gnocchi, Ginevra Lamborghini, Patrizia Rossetti, Wilma Goich, Elenoire Ferruzzi, Daniele Del Moro e Carolina Marconi.

L’abbadono di Marco Bellavia al “Gf Vip” fa discutere

Mai come negli ultimi giorni il pubblico che segue il “Gf Vip” si sta dimostrando compatto. Sin da subito in tanti si erano schierati con Marco Bellavia e sono arrivati ad attaccare sui soical la maggior parte degli altri concorrenti per l’atteggiamento avuto con lui. In più occasioni l’ex interprete di “Kiss me Licia” è stato deriso quando ha ammesso di soffrire di depressione. Una situazione non così inusuale per chi ama il reality, quindi non incompatibile con la sua partecipazione.

In passato, ad esempio, tra le “gieffine” c’era Veronica Satti, la figlia di Bobby Solo, che aveva ammesso di essere autolesionista e di assumere psicofarmaci, ma che non aveva avuto problema a restare nella Casa. Non a caso, lei ora si è fatta portavoce di un esposto all’Ordine degli Psicologi ai danni di Gegia, che ha avuto parole durissime nei confronti del suo ex compagno di avventura.

Sulla stessa lunghezza d’nda si sono espressi anche altri personaggi famosi. È il caso di Tommaso Zorzi, Adriana Volpe e Francesco Oppini, oltre a Francesca Barra e Anna Pettinelli, giusto per citarne alcuni. Tutti ora si aspettano una presa di posizione netta da parte di Alfonso Signorini. D fronte a una situazione così grave pensare a una nomination sarebbe troppo riduttivo.

Le prese di posizione non sono però finite qui, ma ce ne sono due che non possono che fare discutere. A prendere la parola in maniera chiara sono due sponsor, che si sono dissociati da quanto sta accadendo a Cinecittà.

Due aziende contro il “Gf Vip”

Il primo brand che ha voluto esprimere il proprio dissenso per quanto accaduto al “Gf Vip” è stato Amica Chips. Il comunicato parla chiaro: “Amica Chips è da sempre sinonimo di amicizia, condivisione, integrazione. Il nostro intento è sempre stato quello di unire e non dividere – si legge nella nota – rallegrare ed alleggerire i momenti, non appesantirli. Ci dissociamo ovviamente da ciò che accade dentro la Casa del Gf Vip, ci dissociamo dalle persone che permettono tali comportamenti e che li assecondano, cosa che non facciamo noi essendo sponsor del programma ma non fautori né sostenitori di ciò che i protagonisti fanno e dicono. Teniamo a chi ci segue e ci sceglie tutti i giorni per la propria tavola”.

L’altro comunicato è quello di Tooa: “La società è costernata da quanto accaduto ed ha già provveduto, attraverso i propri legali, ad inviare una nota ufficiale a Mediaset prendendo una chiara posizione in merito alle azioni, non in linea con i valori espressi da TooA, avvenute all’interno del programma. TooA ritiene il comportamento dei concorrenti della casa del Grande Fratello Vip inaccettabile e lesivo. Siamo e saremo sempre a favore dell’inclusione e a difesa dei diritti dei più deboli”.

Una situazione simile si era verificata quattro anni fa, quando a essere oggetto di bullismo era stata Aida Nizar. La reprimenda da parte di Barbara D’Urso era stata durissima. Cosa farà ora Alfonso Signorini?


Tag: Gf VipMarco Bellavia