Gaudiano, dalla Puglia al trionfo al Festival di Sanremo: chi è

Il cantante, classe 1991, ha trionfato a Sanremo nella categoria "Nuove Proposte" con un brano dedicato al papà scomparso

Gaudiano
newsby Ilaria Macchi17 Marzo 2021


Il palco di Sanremo può fare paura a chiunque, anche senza la presenza del pubblico, ma Gaudiano, ha dimostrato di saperlo affrontare con coraggio e determinazione. La sua vittoria al Festival nella categoria “Nuove Proposte” è stata quindi più che meritata e gli ha permesso di ottenere apprezzamenti importanti anche da parte di pubblico e critica. Il suo brano, “Polvere da sparo”, ha messo in evidenza quanto per lui la musica possa essere uno strumento per trasmettere le sue emozioni più profonde: la canzone è infatti dedicata al padre scomparso, a cui lui era profondamente legato.

Gaudiano: età del cantante di “Polvere da sparo”

Gaudiano (all’anagrafe Luca Gaudiano) è nato a Foggia il 3 dicembre 1991 e ha trionfato all’ultima edizione del Festival di Sanremo nelle “Nuove Proposte”, una categoria che in passato ha fatto da trampolino di lancio per artisti importanti, quali ad esempio Laura Pausini, Eros Ramazzotti e Anna Tatangelo. La passione per la musica è nata in lui fin da ragazzo, grazie al padre, insegnante di lettere, che gli ha regalato una chitarra in occasione del suo quindicesimo compleanno. Questo gesto lo ha spinto a decidere di perfezionarsi e a trasferirsi a Roma.

C’è però un dramma che lo ha inevitabilmente segnato: la battaglia del padre contro un tumore al cervello, conclusasi con la morte dell’uomo. È a lui che il ragazzo ha voluto dedicare il suo brano sanremese: In un momento terribile della mia vita ho iniziato a scrivere trovando forza e ispirazione da eventi traumatici che mai avrei pensato di poter trovarmi a vivere. La musica è un antidoto, una salvezza”.

E a distanza di qualche giorno dalla conclusione della kermesse canora, il riscontro del pubblico continua a essere positivo:Polvere da sparo ha superato i 100.000 stream. È straordinario che questo sia il conto delle volte in cui avete scelto di ascoltare la mia canzone, di farvi carico della mia storia, delle mie emozioni, del mio dolore” – ha scritto sul suo profilo social.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAUDIANO (@gaudiano___)

Il suo debutto musicale risale però a qualche mese prima dell’approdo all’Ariston, a settembre 2020, periodo in cui si era da poco trasferito a Milano. Durante il lockdown, infatti, lui ha composto il suo primo singolo, dal titolo “”Le cose inutili”, inserito nel disco “Acqua per occhi rossi”.

La sua vita privata

Nonostante la popolarità ottenuta recentemente, Gaudiano sta facendo il possibile per tutelare la sua vita privata, di cui si sa davvero pochissimo. Il suo profilo Instagram, infatti, viene utilizzato soprattutto per aggiornare i suoi fan sui momenti più importanti della sua carriera. Non sembra sia fidanzato.

È però legatissimo alla sua famiglia, rimasta colpita dal brano presentato a Sanremo. “Polvere da sparo è la canzone che non avrei mai voluto scrivere – ha raccontato all’ANSA -. Credevo di non essere all’altezza del dolore che provo, invece poi ho trovato le parole, o forse loro hanno trovato me. Attraverso la musica riesco a esorcizzare il trauma”.

 

 


Tag: Festival di SanremoGaudianoSanremo 2021