Sanremo 2021, da Laura Pausini a Elodie: la seconda serata

L'artista emiliana si è presentata sul palco a pochi giorni dalla conquista del Golden Globe, ma emozionatissima come la prima volta. Tantissimi apprezzamenti per l'ex concorrente di "Amici"

Sanremo
newsby Ilaria Macchi4 Marzo 2021


La seconda serata del Festival di Sanremo ha avuto per protagonisti gli ultimi 13 Big in Gara e altre quattro Nuove Proposte, ma sin dal pomeriggio non sono mancati i momenti di incertezza legati alla situazione di Irama, che sembrava essere destinato a non partecipare dopo la positività al Covid di due addetti del suo staff. E invece il ragazzo è riuscito a essere comunque protagonista grazie alla proposta avanzata in extremis da Amadeus, avvallata anche dagli altri cantanti. Elodie ha affiancato Sanremo in veste di co-conduttrice e ha stregato tutti non solo con i suoi look, ma soprattutto con la sua esibizione, un medley dei suoi grandi successi e cover di altri artisti.

Fiorello, a cui il carisma non manca di certo, ne ha approfittato per lanciare un messaggio al presidente del Consiglio: “Draghi, dopo che ieri lo abbiamo menzionato ci ha mandato un messaggio. Lui non usa il cellulare, ce l’ha mandato con il piccione viaggiatore che è arrivato qui è si è innamorato di Achille Lauro pieno di piume. io voglio fare un appello ai grandi: organizzate una campagna vaccinale di quelle potenti così torniamo al più presto alla normalità”.

Sanremo 2021: tutte le emozioni della seconda serata

La seconda serata del Festival è stata l’occasione non solo per conoscere le canzoni degli altri 13 Campioni in gara e farsi quindi un’idea complessiva dei brani, ma anche per un omaggio agli ospiti scelti da Amadeus. Tra questi, spiccava certamente Laura Pausini, reduce dalla conquista del Golden Globe, ma emozionata come alla sua prima apparizione all’Ariston. Tanti apprezzamenti anche per i ragazzi de Il Volo, presenti nonostante uno di loro, Ignazio Boschetto, abbia perso il padre da poco: il trio ha voluto celebrare un altro grande artista italiano, Ennio Morricone, scomparso pochi mesi fa.

Fiorello non ha mancato di fare divertire tutti con le sue gag, questa volta relative alla presenza di una serie di palloncini presenti in platea al posto del pubblico. Preferivo la platea vuota, era poeticamente spettacolare. Pare che ci sia un palloncino a forma di… cosa fischia l’arbitro? Dai dillo… resta da capire perché sia lì in mezzo. Era per citare Gigi Proietti: ti amo, ovunque tu sia. Ringraziamo per la solidarietà anche il presidente della Regione Toti che li ha gonfiati uno a uno”.

Zlatan Ibrahimovic questa volta era assente (ha seguito i compagni del Milan, impegnati a San Siro contro l’Udinese), ma non è mancato un rappresentante del mondo dello sport. La scelta è ricaduta su Alex Schwazer, che ha parlato della sua vicenda sportiva e giudiziaria: “Io sono stato giudicato a Rio ma adesso voglio essere giudicato di nuovo dalla giustizia sportiva con i nuovi fatti in mano: ho perso una Olimpiade e diverse gare, non voglio perderne altre”. Recentemente, infatti, il gip di Bolzano ha archiviato l’accusa di doping nei suoi confronti per non aver commesso il fatto e ha stabilito che c’è stata la manipolazione delle provette.

Non potevano mancare altri tre artisti che hanno segnato la storia della musica italiana, Marcella Bella, Gigliola Cinquetti e Fausto Leali, che hanno interpretato alcuni dei loro brani più noti.

Suggestiva, e non poteva essere altrimenti, anche la nuova performance di Achille Lauro, che si è presentato con una treccia rosso fuoco (“Era un tributo a Mina – ha spiegato sui social – una donna dal vero animo rock’n’roll“), un completo maschile con gilet e doppiopetto, l’artista canta la sua Bam Bam Twist. Ad accompagnarlo Claudio Santamaria e Francesca Barra.

La classifica parziale

Le esibizioni della seconda serata hanno permesso di stilare, come avvenuto il giorno precedente, una classifica parziale. A occupare il podio sono Ermal Meta, Irama e Malika Ayane. Questa è stata poi unita alla graduatoria relativa agli altri 13 artisti e ha permesso di creare una prima graduatoria provvisoria, formata dalla Giuria demoscopica, di tutti i 26 cantanti in gara. In vetta Ermal Meta, il primo classificato della seconda serata, seguito da Annalisa (in testa alla prima serata). Fanalini di coda Ghemon e Aiello. Difficile quindi avere grandi certezze su chi vincerà Sanremo 2021.

Questa la classifica della giuria demoscopica delle due serate.

1) Ermal Meta – Un Milione di cose da dirti
2) Annalisa – Dieci
3) Irama – La Genesi del Tuo colore
4) Malika Ayane – Ti piaci così
5) Noemi – Glicine
6) Fasma – Parlami
7) Michielin e Fedez – Chiamami per nome
8) Lo Stato Sociale – Combat Pop
9) Willie Peyote – Mai dire mai (La Locura)
10) Francesco Renga -Quando trovo te
11) Arisa – Potevi fare di più
12) Gaia – Cuore amaro
13) Fulminacci – Santa Marinella
14) La Rappresentante di Lista – Amare
15) Maneskin – Zitti e buoni
16) Max Gazzè e TMB – Il Farmacista
17) Colapesce e Dimartino – Musica leggerissima
18) Coma_Cose – Fiamme negli occhi
19) Extraliscio e Toffolo – Bianca luce nera
20) Madame – Voce
21) Gio Evan – Arnica
22) Orietta Berti – Quando ti sei innamorato
23) Random – Torno a te
24) Bugo – E invece sì
25) Ghemon – Momento perfetto
26) Aiello – Ora


Tag: AmadeusElodieFestival di SanremoFiorelloLaura PausiniSanremo 2021