Coma Cose, un duo unito nella vita e nel lavoro: chi sono

Francesca Mesiano e Fausto Zanardelli hanno interpretato "Fiamme negli occhi", un brano che racconta della loro storia personale

Coma Cose
newsby Ilaria Macchi22 Marzo 2021


A distanza di un paio di settimane dalla conclusione dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, il bilancio non può che essere positivo, nonostante per la prima volta la kermesse si sia svolta senza la presenza del pubblico in sala. Tra gli ingredienti che hanno contribuito al successo c’è stata certamente la scelta di Amadeus, conduttore e direttore artistico, di coinvolgere cantanti “storici” e conosciuti dal pubblico più adulto, quali ad esempio Orietta Berti e Franco Renga, ad altri più giovani che non sono apparsi minimamente intimoriti all’idea di esibirsi all’Ariston. Tra i più apprezzati ci sono stati i Coma Cose, che hanno interpretato “Fiamme negli occhi”.

A comporre il duo, già noto nei circoli milanesi, sono Francesca Mesiano e Fausto Zanardelli, non solo colleghi ma anche innamorati nella vita.

Coma­­ Cose: chi sono e carriera

Fausto Zanardelli, bresciano classe ’78, e Francesca Mesaino, classe ’90 di Pordenone, si sono conosciuti lavorando come commessi nello stesso negozio di zaini e borse. Questa esperienza ha permesso loro di capire quanto ad unirli ci fosse la comune passione per la musica: nell’estate del 2017 i due giovani si sono così fatti coraggio e hanno deciso di licenziarsi e di provare a muoversi concretamente affinché potessero trasformarla in un lavoro. Pochi mesi dopo è uscito così il loro primo singolo, “Inverno ticinese”, un brano che mette in evidenza il loro amore per l’indie italiano.

In breve tempo i due sono sempre più richiesti per dei concerti nel milanese e non solo. Nel 2019 arriva così il loro primo disco, dal titolo “Hype Aura”, grazie al quale riescono a farsi conoscere anche al di fuori dell’Italia. Nonostante le restrizioni introdotte a causa della pandemia, nel 2020 riescono a ottenere riscontri più che positivi. Tra i colleghi che avviano una collaborazione con loro ci sono Francesca Michielin, i Subsonica, oltre alla pubblicazione di un nuovo EP, “Due”.

A Sanremo hanno deciso di presentarsi con “Fiamme negli occhi”, una canzone che dice tanto di loro: “E’ una fotografia della nostra storia, forse della storia di molti – hanno raccontato -. Una canzone che parla di stare insieme, anche di fronte agli ostacoli”.

I Coma Cose sono fidanzati: l’amore di Fausto Lama e California

Fausto Lama, nome d’arte di Fausto Zanardelli e California, pseudonimo di Francesca Mesiano, formano i Coma Cose, che vogliono essere la dimostrazione più evidente di come sia possibile lavorare ma allo stesso tempo essere innamorati.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Coma_Cose (@coma_cose)

Il ragazo, poco prima della finale del Festival, ha voluto pubblicare sul suo profilo Instagram, una lettera d’amore alla compagna e collega: “Ti ho vista che galleggiavi sul tuo oceano azzurro – ha scritto -. Le onde così belle che tutti venivano a guardare e tu quasi non te ne accorgevi. Ho scoperto che eri abituata ai terremoti, a cambiare e a ricostruire. Io andavo altrove – cercavo nuove isole dopo un naufragio – ma tu eri lì e mi sono detto ‘Aspetta, guarda’”.

Fiamme negli occhi: il signficato della canzone dei Coma Cose

Presentarsi su un palco importante come quello dell’Ariston è stato motivo di orgoglio per il duo, che ha scelto di presentare una canzone a cui loro tengono in modo particolare. “Fiamme negli occhi” permette infatti a chi la ascolta di conoscerli meglio: “Siamo una coppia e ci faceva piacere che la nostra storia arrivasse in toto. Adesso si vede il compimento di un viaggio che è durato quattro-cinque anni e che ha richiesto tanta fatica. Abbiamo sempre creduto che realizzare qualcosa insieme sarebbe stato bello. Ci piaceva l’idea che si potessero rivedere in noi tutte quelle persoe che hanno sogni legati al mondo dell’arte.

E ad aprile è in arrivo il loro nuovo disco, “Nostralgia”, che contiene sei canzoni e un brano strumentale. Il loro auspicio, come quello di molti altri colleghi è di potersi tornare a esibire presto dal vivo.


Tag: Coma CoseFestival di SanremoSanremo 2021