Beautiful compie 30 anni: che traguardo per la soap più amata!

Resistere a lungo con un successo quasi inalterato non è semplice, ma la soap americana ci è riuscita ed è pronta a stupire il pubblico con altri colpi di scena

Beautiful
Beautiful
newsby Ilaria Macchi4 Giugno 2020


Il 4 giugno non può essere considerata una data per tutte le altre per un appassionato di soap. Oggi, infatti ricorre il 30 anniversario dell’arrivo in Italia di “Beautiful” (negli Stati Uniti va in onda dal 1987), a conferma della longevità di un prodotto che non sembra stancare il pubblico e che mantiene sempre una media di poco inferiore ai 3 milioni di telespettatori ogni giorno. Colpi di scena ed emozioni sono ingredienti che non sono mai mancate nel corso degli anni e che certamente ci saranno anche negli appuntamenti che vedremo da noi tra qualche settimana. Tra i motivi che al momento spingono a restare incollati al piccolo schermo c’è il destino della piccola Phoebe/Beth, la bambina che Hope e Liam credono sia morta alla nascita, ma che in realtà è tra le braccia di Steffy, l’ex moglie del giovane con cui ha in comune una bambina nata qualche mese prima, Kelly. Un triangolo che resiste ormai da tempo e che divide gli spettatori, che sembra ripercorrere quanto fatto negli anni dai genitori delle due ragazze, da una parte Taylor e Ridge, dall’altra il legame che l’uomo ha instaurato con Brooke con cui è ancora sposato.

Intrighi e tradimenti non sono mai mancati. Anzi, proprio il fatto che questi coinvolgano persone appartenenti alla stessa famiglia può paradossalmente aumentare l’interesse dei fedelissimi, che scelgono da che parte schierarsi.

Un anniversario importante ma tanta strada ancora da fare

Grazie al web o al satellite sono in tanti ad approfittare della possibilità di seguire le puntate americane in anticipo e a poter sapere quindi in anticipo cosa accadrà. Le soap così longeve hanno spesso cambiato i protagonisti, al punto tale che per molti è possibile ritrovare i personaggi originari, ma “Beautiful” è riuscita a smentire anche questo aspetto. Ancora oggi, infatti, possiamo ritrovare Eric Forrester e Brooke Logan, interpretati da John McCook e Katherine Kelly Lang, presenti sin dalla prima puntata, mentre ha lasciato da qualche anno Susan Flannery, che vestiva i panni della patrianca Stephanie Forrester.

Non manca uno dei personaggi più amati e discussi, Ridge Forrester, ma ormai da un lustro non ha più il volto di Ronn Moss, bensì di Thorsten Kaye.

I numeri sono davvero da capogiro: ben 100 matrimoni celebrati, 22 bambini nati e 22 personaggi che hanno perso la vita. Ma anche in quest’ultimo caso la soap ama stupire e abbiamo imparato come a volte la morte non possa essere definitiva. Ben 3 infatti sono “resuscitati” e altrettanti fanno saltuariamente “apparizioni” dall’aldilà.

Nel mondo sono più di 35 milioni i telespettatori che non mancano l’appuntamento. Gli autori nel corso degli anni hanno voluto affrontare anche temi profondamente attuali, quali ad esempio il cambio di sesso, scelta avuta dalla transgender Maya Avant, ma anche il cancro, l’eutanasia, le difficoltà dei senzatetto e gli abusi sui minori.

La celebrazione a Verissimo

Ma per tutti gli appassionati c’è un altro appuntamento da segnare sul calendario. In occasione della puntata di “Verissimo” in onda sabato a partire dalle 16 su Canale 5 si celebrerà l’importante traguardo raggiunto dalla soap. E’ prevista infatti una video intervista a cui prenderanno parte alcuni tra i personaggi più amati: Brooke (Katherine Kelly Lang), Eric (John Mc Cook) e i mitici personaggi di Ridge (interpretato per 25 anni da Ronn Moss) e Stephanie (alias Susan Flannery, non più presente nella serie)

Un’opportunità da non perdere anche per conoscere alcuni tra i segreti del dietro le quinte. Da non perdere il messaggio della Flannery, lontana dallo schermo ormai da qualche tempo per problemi di salute, che ha voluto rivolgersi agli italiani e in modo particolare a chi ha perso una persona cara in questo periodo così difficile.


Tag: Beautiful