Legambiente, inquinamento di mari e laghi problema cronico per l’Italia

Il bilancio annuale delle attività di prelievo di Goletta verde nei laghi e sulle coste italiane: il problema è la depurazione delle acque

Il brigantino Goletta verde
Newsby Redazione 12 Agosto 2021

Goletta verde di Legambiente ha presentato oggi i dati che analizzano lo stato di inquinamento dei mari e dei laghi in Italia. Ne emerge una situazione piuttosto invariata rispetto ad un anno fa. Il problema, ha spiegato il presidente di Legambiente Stefano Ciafani a Goletta dei Laghi 2021, è sempre lo stesso. La cattiva depurazione delle acque. Nei fiumi, nei laghi e nei mari viene sversato di tutto, ma i sistemi di depurazione sono inesistenti o inadatti. Una realtà inaccettabile per l’Italia, che ha un enorme patrimonio marino e costiero da proteggere e gestire.

I dati del rapporto di Goletta verde

Ecco quello che è emerso dal monitoraggio dell’Ong. Su 389 punti totali campionati, 1 ogni 3 è risultato oltre i limiti di legge sulle coste e sui laghi. Situazione critica alle foci dei fiumi: inquinate nel 58% dei casi. Persistono i malati cronici: 32 punti monitorati in 13 regioni risultano inquinati e fortemente inquinati da oltre 10 anni. Insomma, secondo Legambiente, negli anni è stato fatto poco o nulla. 

Le situazioni più critiche sulla depurazione riguardano Sicilia, Lombardia, Campania, Calabria e Lazio che da sole generano l’80% del carico complessivo degli agglomerati in infrazione europea. In queste zone, ha spiegato Andrea Minutolo, responsabile scientifico Legambiente, siamo di fronte a un “problema cronico” di inquinamento.

Legambiente: “Da Recovery Plan occasione”

Una situazione che sta costando cara all’Italia, visto che sono numerose le procedure di infrazione da parte dell’Unione europea per l’inquinamento di mari e laghi. Per questo, secondo Legambiente sarà fondamentale non sprecare l’occasione del Ricovery Plan.

Le risorse del Pnrr sono fondamentali per combattere la mala depurazione che riguarda 30 milioni di abitanti equivalenti. L’Italia destini una parte dei fondi europei per completare la rete fognaria, realizzare nuovi depuratori e adeguare quelli esistenti, per tutelare la salute dei cittadini e il turismo”, il commento di Legambiente.

Le due campagne itineranti di Legambiente, Goletta Verde e Goletta dei laghi quest’estate hanno visto sul campo un team di oltre 300 volontari e volontarie dei Circoli di Legambiente, che hanno monitorato 18 regioni, in mare, e in 34 laghi italiani.

Impostazioni privacy