Vaccini, Salvini: “Ho fatto la seconda dose, sono tranquillo… credo”

Il leader della Lega a Catanzaro per la presentazione delle liste elettorali: "Querelo chi dice che chi vota Lega vota 'ndrangheta"

newsby Redazione9 Settembre 2021



Matteo Salvini ha ricevuto la seconda dose del vaccino anti Covid. A dirlo è lui stesso a Catanzaro durante la presentazione delle liste elettorali in Calabria: “Oggi ho fatto la seconda dose di vaccino, posso togliere la mascherina. Sono tranquillo, credo”. Il leader della Lega ha poi annunciato di aver querelato una persona che ha detto che chi vota Lega vota ‘ndrangheta.

Intervenuto a Sky Tg24, poi, il leader della Lega ha dichiarato: “Io mi sono vaccinato come 40 milioni di italiani. Ma stiamo lavorando per non rovinare la vita a chi ha fatto altre scelte. Se il Governo accetterà le nostre proposte, i nostri ordini del giorno sui minori e sui bus, avremo fatto un buon servizio al Paese”.

“Siamo contro gli obblighi vaccinali, bisogna convincere, spiegare e educare, senza punire – ha aggiunto -. Chiedo rispetto per i tanti scienziati che invitano alla prudenza. Se cercate un no vax, io mi sono vaccinato”. E, sempre parlando della situazione Covid, ha chiosato: “Sono fiducioso: penso e spero che il peggio sia alle spalle. Ho fiducia in questa Italia.

Salvini: “Obbligo vaccinale? Bisogna risarcire per eventuali danni”

Commentando un eventuale allargamento del green pass, Salvini ha detto: “Non commento le ipotesi: la Lega sarà responsabile come sempre. Qualora arrivasse una richiesta sul green pass la esamineremo. ma se un Governo dovesse imporre un vaccino allora credo sia giusto che risarcisca per eventuali danni da vaccino. Ma noi siamo uno dei Paesi più vaccinati d’Europa“.

Infine, al suo arrivo a Cosenza per una manifestazione elettorale a sostegno del candidato sindaco del centrodestra, Francesco Caruso, è infine intervenuto sul quadro politico a livello nazionale. “Noi siamo orgogliosamente dentro questo Governo e non potremo mai lasciare l’Italia in mano a Pd e 5 Stelle, abbiamo visto cosa significa”.

“Noi vogliamo tutelare la salute e il lavoro, abbiamo chiesto di estendere l’utilizzo dei tamponi salivari gratuiti per chi ne ha bisogno – ha concluso il segretario del Carroccio -. Ringraziamo i 40 milioni di italiani che hanno deciso liberamente di vaccinarsi. Ora bisogna aiutare quelli che non hanno il green pass, quindi se il Governo ci ascolta prendendo un impegno che estenda l’utilizzo dei tamponi, penso che siano tutti soddisfatti”.


Tag: Covid-19Green passMatteo SalviniVaccino Covid