Salvini nel governo Draghi, Italia Viva apre: “Svolta europeista? Bene”

Salvini e la Lega nella possibile nuova maggioranza spaventano Pd e M5S, ma non Rosato: "Maggioranza larghissima? Ne sono contento, non è governo politico"

newsby Redazione8 Febbraio 2021



Se una cospicua fetta della vecchia maggioranza da giorni sta manifestando preoccupazione per il possibile sostegno al governo Draghi da parte di Matteo Salvini e della Lega, questo non è il caso di Italia Viva. Lo conferma Ettore Rosato, che anzi si mostra soddisfatto per l’improvvisa “svolta europeista” del Carroccio. E rinnova l’appello a un esecutivo di larghe intese.

“Interessi di parte? Non è ciò che fa Italia Viva”

Abbiamo mandato Salvini al Governo? Vediamo se ci arriva“, è la premessa di Rosato, stuzzicato da Enrico Lucci. Poi però il deputato di Italia Viva torna ad affrontare la questione in maniera più approfondita: “Sono contento che ci sarà un Governo con una larghissima maggioranza. Perché questa maggioranza si occuperà dei problemi concreti del Paese. Ne sono molto contento“.

Un entusiasmo per nulla condiviso da Partito Democratico e M5S, che in questi giorni non hanno nascosto la propria inquietudine. Sulla possibile alleanza con Salvini, però, Rosato non chiude la porta. “Non so cosa sia il buono o il cattivo in politica. Penso piuttosto che ci sia ciò che fa gli interessi generali e ciò che fa gli interessi di parte. E, per quanto riguarda Italia Viva, uno mi deve spiegare dov’erano i nostri interessi di parte nel cercare Draghi. Era cercare un presidente del Consiglio in grado di affrontare i problemi del Paese. E questo non rappresentava i nostri interessi di parte“, è poi il commento in riferimento allo strappo che ha posto fine al governo Conte II.

Rosato e la “svolta europeista” di Salvini: “Bene”

Quindi il rilancio sulle larghe intese. “Anche avere una maggioranza larga, in una situazione che assomiglia a quella del dopoguerra sotto il profilo economico, mi sembra che sia una strategia utile per l’Italia. Salvini europeista? Bene. Perché non penso che in un Paese come l’Italia potesse esserci una maggioranza sovranista. E l’abbiamo già avuta, peraltro ben rappresentata da Conte. Evoluzione in senso europeista è ottima notizia“, risponde il deputato di Italia Viva.

E sui nomi del governo Draghi, Rosato glissa: “Non è questo il tema. È il momento di una coalizione ampia che risponda all’appello del presidente della Repubblica. Perché non è una coalizione che nasce da una sintonia politica tra i diversi partiti. Il presidente incaricato Draghi troverà un equilibrio per costruire un governo che sia in grado di governare e di avere una maggioranza solida in Parlamento“. Che, nelle intenzioni di Italia Viva, potrà quindi comprendere senza problemi Salvini e la Lega.


Tag: Ettore RosatoGovernoItalia VivaLegaMario DraghiMatteo Salvini