Roberto Fico: chi è l’uomo chiamato
a riunire le forze di maggioranza

Roberto Fico, 46 anni, sostenitore di Beppe Grillo prima ancora della fondazione del Movimento 5 Stelle: è lui l'uomo della settimana. Ecco la sua storia

newsby Marco Enzo Venturini31 Gennaio 2021


Sergio Mattarella, presidente della Repubblica, gli ha affidato un mandato esplorativo. Questo significa che spetta a lui il compito di occuparsi di raccogliere le tante anime del centrosinistra, limare le divergenze e trovare un accordo sulla base del quale costituire un nuovo governo. L’uomo della settimana è indubbiamente Roberto Fico, Presidente della Camera in carica. Ecco tutte le tappe di una vita e una carriera che hanno portato il parlamentare napoletano a diventare ago della bilancia degli equilibri politici d’Italia.

Roberto Fico: dagli “Amici di Beppe Grillo” alla Camera

Roberto Fico ha 46 anni, essendo nato a Napoli il 10 ottobre 1974. Sono oltre quindici anni che orbita intorno alla galassia pentastellata, prima ancora che il Movimento 5 Stelle fosse effettivamente fondato. Già il 18 luglio 2005, infatti, fondò a Napoli uno dei 40 meetup “Amici di Beppe Grillo”. Tentò quindi la scalata alla Regione Campania, candidandosi alla presidenza nel 2010. Entrò invece alla Camera dei Deputati nel 2013, dopo essere arrivato primo alle Parlamentarie del M5S nella Circoscrizione Campania 1.

Alla sua primissima esperienza a Montecitorio gli fu immediatamente assegnato un compito di grande responsabilità, dato che fu eletto presidente della Commissione di vigilanza Rai. Fu proprio Roberto Fico a introdurre la trasmissione in diretta streaming sulla web tv della Camera dei deputati di tutte le audizioni, la pubblicazione sul sito del Parlamento dei quesiti indirizzati dai commissari alla Rai e le relative risposte.

Il precedente mandato esplorativo

Il mandato esplorativo assegnatogli da Sergio Mattarella è il secondo nel corso di questa legislatura. Situazione analogia si verificò infatti il 23 aprile 2018, dopo le elezioni politiche in cui il Movimento 5 Stelle si era rivelato primo partito d’Italia. Già allora Fico tentò di verificare la possibilità di una maggioranza parlamentare tra il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle per costituire il governo. Il suo compito terminò il 26 aprile e in seguito fu Matteo Renzi a negare la possibilità di un accordo politico.

Roberto Fico ha una formazione classica, avendo frequentato il liceo Umberto I di Napoli. Successivamente ha conseguito la laurea in Scienze della comunicazione all’Università degli Studi di Trieste con indirizzo alle comunicazioni di massa. La sua tesi, discussa nel 2001, si intitolava “Identità sociale e linguistica della musica neomelodica napoletana“.


Tag: CrisiGovernoRoberto Fico