Regionali, Zingaretti: “Sostenere candidature argine a destre”

"Rispettiamo il dibattito interno al M5s, ma Virginia Raggi non potrà essere il prossimo sindaco di Roma"

newsby Andrea Corti20 Agosto 2020



“In tutta Italia il Pd sostiene candidati che sono l’unico argine alla vittoria delle destre e garanzia di buon governo. Abbiamo visto un dibattito all’interno del M5s che rispettiamo, ma noi andremo avanti a combattere con tutti coloro che vogliono governare bene le Regioni e non regalarle alla destra di Salvini”. Così a margine di una iniziativa a Roma il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, in merito allo stop del capo politico del M5s, Vito Crimi, alle alleanze in Puglia e Marche.

Roma, Zingaretti: “Raggi principale problema della città”


“Nei sistemi a doppio turno si faranno nelle città le scelte che si dovranno fare. Ciò che penso su Roma si sa, ed è una opinione di tutto il Pd: a Roma serve voltare pagina e costruire una grande alleanza di rinnovamento che ridia a Roma quello che merita, e questo non coincide con l’attuale sindacatura, che anzi, io credo, sia stata il principale problema di Roma degli ultimi anni”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, segretario del Pd.

Sulla scuola: “Non si perda nemmeno un’ora”


“Sulla scuola rinnovo l’appello al governo: mobilitazione generale di tutte le forze affinché non si perda neanche un’ora di lezione. Già è un problema, e io non l’ho condiviso, aver costruito un calendario che imporrà a molti istituti di essere chiusi per il referendum. Non do giudizi ma affermo e faccio un appello alla coerenza”. Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, segretario del Pd, a margine di una iniziativa a Roma. “Scuole sicure significa fare i test – ha aggiunto – scuole che devono riaprire significa garantirlo al 100 per cento. Il recovery fund e i piani del governo dovranno avere i giovani come cuore del progetto politico dell’Italia”.


Tag: Nicola ZingarettiRegionali