Natale, Salvini: “Nessuno pensa ai pranzoni con 200 persone”

"Negare il Natale ai bambini è indegno. Turismo invernale? Se il quadro lo consente perché no"

newsby Redazione25 Novembre 2020



Spero che il Natale sia Natale soprattutto per i bambini. Nessuno pensa ai panzoni con 200 persone, però negare con due mesi di anticipo il sogno del Natale ai bambini, negare ai nonni la possibilità di vedere i nipoti è veramente indegno“. Così Matteo Salvini, leader della Lega, in Senato, durante la conferenza stampa in cui è stato presentato il progetto “Droga Zero”. “Sul turismo invernale la premessa è che la salute viene sempre prima. Se fra un mese ci sarà una situazione sanitaria sotto controllo in Ue non si capisce perché il turismo invernale debba essere un’opportunità per tutta Europa ma non per l’Italia. Qua non ci sono in ballo tre ragazzi che vogliono farsi le vacanze ma 20 miliardi di euro. Se la situazione non lo permetterà ce ne staremo a casa“, ha concluso.

Violenza donne, Salvini: “Non mancheranno proposte emendative in manovra”


Nel corso del suo intervento, Salvini ha anche parlato delle proposte della Lega sul tema della violenza sulle donne nella legge di bilancio. “Oggi avrò una diretta con Giulia Bongiorno che come ministro è stata protagonista dell’approvazione del codice rosso che ha salvato la vita a migliaia di donne. Noi in silenzio continuiamo a lavorare sotto questo punto di vista”, ha spiegato. “A proposito di finanziaria se ci spiegassero cosa c’è scritto ne saremmo contenti. Impossibile lavorare al buio di giorno in giorno senza capire di che cosa si sta parlando. La violenza contro le donne è una barbarie che va limitata con delle leggi. Ripeto: il codice rosso oggi in vigore è merito delle ministre della Lega. Non mancheranno altre proposte emendative in manovra“, ha aggiunto.

Droga, Salvini: “Finito il covid proporremo di fare test antidroga ai parlamentari”


Salvini ha poi parlato della possibilità di proporre dei test antidroga ai parlamentari. “Incredibile come ci siano partiti che presentano emendamenti al dl ristori – dove sono lasciati fuori lavoratori – per occuparsi di canne. Si dimenticano degli agenti di commercio e si occupano di spaccio. È la realtà al contrario. Passato il covid, che prevede test per i parlamentari, proporremo altri tamponi e test per i parlamentari. Ci sono lavori a rischio che prevedono l’integrità fisica e mentale. Il parlamentare incide sulla vita degli italiani quindi è giusto sapere se chi decide del tuo futuro è lucido oppure no. Passeremo dal tampone al test di antidroga. Con un emendamento cambi la vita delle persone“, ha concluso.


Tag: LegaMatteo Salvini