Incontro tra Letta e Salvini:
“Decreto imprese punto in comune”

"In questo momento sosteniamo governo con Lega, alle elezioni saremo contrapposti", sostiene il segretario del Pd

newsby Redazione9 Aprile 2021


Enrico Letta riprende il giro degli incontri con i leader politici e, subito dopo Vito Crimi, incontra anche Matteo Salvini. Nella sede di Arel inizia il primo faccia faccia tra Pd e Lega. D’accordo su Draghi; distanti anni luce sul resto. Il colloquio tra i due è durato oltre un’ora ha toccato tutti i temi più cruciali del momento.

Letta: “Abbiamo parlato della necessità di un decreto imprese per aiutare economia”


“Con la Lega andremo alle votazioni su fronti contrapposti, ma in questo momento sosteniamo insieme il governo Draghi e tifiamo per il suo successo. Lavoriamo insieme per far uscire l’Italia dalla pandemia e per il successo delle vaccinazioni e della ripresa economica. Tra i tanti temi di cui abbiamo parlato, c’è il decreto imprese che potrebbe aiutare l’economia in questo momento di difficoltà”. Così il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, a margine dell’incontro con il leader della Lega, Matteo Salvini.

Salvini, al termine dell’incontro con Letta: “Punto in comune con Pd: decreto imprese”


“L’incontro con Letta è andato bene. Abbiamo fatto tutti una scelta d’amore per il Paese, quindi la politica viene dopo gli interessi dell’Italia. Con il Pd c’è un punto in comune che è il decreto imprese, dedicato ai commercianti. Abbiamo anche parlato di aperture e salute. Vedo che fortunatamente i dati sono in miglioramento, quindi senza forzare o minacciare, riaprire le attività economiche nelle zone non a rischio è un dovere morale. Mentre sul piano vaccinale bisogna correre. Con Letta, quindi, abbiamo parlato solo di punti su cui siamo d’accordo. Quello che ho chiesto è di lavorare su quello che ci unisce. Entrambi vogliamo che il governo Draghi sia un successo”. Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, a margine dell’incontro con il leader del Pd, Enrico Letta.

Copasir, Salvini: “Ho ribadito richiesta di azzeramento. Insomma, dimissioni di massa”


“No, non abbiamo parlato di Erdogan. Lezioni di democrazia dalla Turchia, nessuno al mondo può prenderle. Nonostante tutto, non abbiamo parlato di questo. In questo momento ogni mia energia viene dedicata alla salute e al lavoro”. Sul Copasir, Salvini ha sottolineato: “Ho ribadito la mia richiesta di azzerare tutto, quindi dimissioni di massa. Adesso vediamo se alle parole, arrivano ai fatti”.

Pd-Lega, Salvini: “D’accordo su decreto imprese entro aprile con decine di miliardi”


“Abbiamo fatto tutti una scelta d’amore per l’Italia, quindi i partiti vengono dopo. Lega e PD hanno storie e idee diverse ma su alcuni punti la battaglia è comune: un imponente, importante e coraggioso decreto imprese da fare entro aprile con diverse decine di miliardi. Abbiamo parlato anche di riaperture visto che i dati sono in miglioramento. Riaprire tutte le attività in zone che non sono a rischio è un dovere morale e civico. Bisogna correre sul piano vaccinale. Abbiamo interesse che il governo Draghi sia un successo”.

Salvini incontra Letta ma non risparmia stoccate a Speranza: “Parla di aperture a giugno? Non ho sfera di cristallo”


“Speranza parla di aperture a giugno? Io a differenza di altri non ho la sfera di cristallo e mi fido dei dati scientifici. Spero che per il 30 giugno sarà stata vaccinata gran parte della popolazione italiana. Nonostante tutto se migliorano i dati ad aprile, tante attività possono riaprire. Dobbiamo permettere agli italiani di tornare a lavorare”. Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, a margine dell’incontro con il leader del Pd, Enrico Letta.


Tag: Enrico LettaLegaMatteo SalviniPartito Democratico