Energia, Draghi: “Oltre 3 miliardi
per lo stop degli oneri gas e luce”

Il presidente del Consiglio ha illustrato i piani per contrastare il rincaro delle bollette: "Intervento dalla forte valenza sociale"

newsby Redazione23 Settembre 2021



Il presidente del Consiglio Mario Draghi è intervenuto oggi all’Assemblea di Confindustria, in programma al Palazzo dello Sport di Roma. Molti i temi toccati dal premier nel suo discorso: dai vaccini alla pandemia, fino al programma di crescita per il Paese. Tra i punti centrali del suo intervento, i piani del governo per far fronte ai futuri rincari dell’energia. “Senza un intervento del governo, nel prossimo trimestre il prezzo dell’elettricità potrebbe salire del 40%, e quello del gas del 30%.” ha sottolineato Draghi. “Perciò abbiamo deciso di eliminare per l’ultimo trimestre dell’anno gli oneri di sistema del gas per tutti, e quelli dell’elettricità per le famiglie e le piccole imprese: ne discuteremo oggi stesso in Cdm“.

Il presidente del Consiglio ha poi parlato nel dettaglio di come il governo ha intenzione di agire per arginare i rincari energetici. “Potenziamo il bonus luce e gas per proteggere soprattutto le fasce meno abbienti. Si tratta di un intervento di oltre 3 miliardi, dopo quello da 1,2 miliardi avvenuto a giugno. E che ha una forte valenza sociale, per aiutare in particolare i più poveri e i più fragili“.

“Un governo che cerca di non far danni è già tanto”


È il tempo di decidere di scegliere di cambiare. Di fare le scelte più giuste per far crescere l’Italia nel mondo” ha sottolineato Draghi. “Un governo che cerca di non far danni è già tanto, ma non basta purtroppo per affrontare le sfide che abbiamo davanti” ha aggiunto il presidente del Consiglio. Le sue parole sono state accolte da lunghi applausi da parte dei presenti all’assemblea di Confindustria.

Covid, Draghi: “Il green pass è uno strumento di libertà e sicurezza”


Il Presidente del Consiglio ha poi affrontato la questione green pass e vaccinazione.

Il green pass è uno strumento di libertà e sicurezza, per difendere i cittadini e i lavoratori e tenere aperte le scuole e le attività economiche” ha sottolineato Draghi. “Voglio ringraziare Confindustria che ha da subito lavorato insieme al governo e ai sindacati per trovare un accordo sull’estensione del green pass ai luoghi di lavoro. Se riusciremo a tenere sotto controllo la curva del contagio, potremo allentare ulteriormente le restrizioni che sono ancora in vigore – ad esempio nei luoghi di lavoro, nei cinema, nei teatri, negli stadi e negli altri spazi di sport e cultura” ha concluso.

Draghi alle imprese: “Vi chiedo fare più, nessuno si tiri fuori”


Il Presidente del Consiglio ha ribadito l’intenzione del governo di non aumentare le tasse ai cittadini.

Lo ripeto: il governo non ha intenzione di alzare le tasse. In questo momento i soldi si danno, non si prendono. La mia presenza oggi è un ringraziamento a tutte le imprese e ai loro lavoratori. Per la vostra capacità di reagire e innovare, in anni molto difficili per la nostra società”. 

Draghi ha poi incitato le aziende a impegnarsi ulteriormente per far fronte a questo difficile momento storico.

 “Oggi vi chiedo di fare di più. Vorrei che la pagina che state scrivendo oggi con il vostro impegno fosse ricordata come un momento storico. Nessuno può chiamarsi fuori. Sono certo, conoscendo le virtù dell’impresa, che sarà una pagina di cui l’Italia andrà fiera.”

La platea ha accolto con una standing ovation il presidente del Consiglio, Mario Draghi al termine del suo intervento.


 


Tag: bolletteConfindustriaGreen passMario Draghi