Binario 21, Draghi a Liliana Segre: “Grazie per il suo impegno”

Il presidente del Consiglio ha visitato il Memoriale della Shoah a Milano guidato dalla senatrice a vita Liliana Segre

newsby Redazione30 Settembre 2021



Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha visitato questa mattina il Memoriale della Shoah di Milano. Qui è stato accolto dalla senatrice Liliana Segre, dalla vicepresidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti, e dal sindaco Giuseppe Sala, che lo hanno accompagnato. “Sono molto contenta che abbia accolto il mio invito” ha commentato Liliana Segre, superstite dell’Olocausto e testimone della Shoah italiana.

Draghi: “Voglio ringraziare Liliana Segre per il suo impegno”

Liliana Segre è “una donna libera e donna di pace, come si è definita in passato. A nome del Governo e di tutti gli italiani voglio ringraziarla per il Suo impegno in difesa della verità e dell’umanità“. Così ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi visitando il Memoriale della Shoah con la senatrice a vita, sopravvissuta ad Auschwitz e parlando a una scolaresca di un liceo di Saronno.

Draghi: “Le leggi del 1938 non furono razziali, ma razziste”

Questo luogo è la rappresentazione tangibile della memoria della Shoah in Italia. Dei mali dell’occupazione nazista e del collaborazionismo fascista” ha proseguito Draghi. “Ci mette davanti alle nostre responsabilità storiche, in modo netto e inequivocabile“. Per il presidente del Consiglio, Mario Draghi, quelle del 1938 non furono le “leggi razziali” ma “leggi razziste“. Quelle leggi aprirono “una nuova stagione di discriminazioni e violenze. La sospensione e soppressione dei diritti politici e civili. L’uso politico dell’odio, che ha eroso le basi della nostra democrazia“.


Tag: Binario 21Liliana SegreMario DraghiMemoriale della Shoah