Jeep Grand Cherokee, nuova generazione: lusso e ibrido plug-in

Arriverà in Europa entro la fine del 2022 è tutta nuova e sarà disponibile nella versione ibrida plug-in da 375 Cv di potenza e in grado di percorrere fino a 40 km in elettrico

Jeep Grand Cherokee, la nuova generazione è lussuosa e ibrida plug-in
All-new 2022 Jeep® Grand Cherokee Trailhawk (left) and Trailhawk 4xe
newsby Emiliano Ragoni30 Settembre 2021


Debutta la nuova Jeep Grand Cherokee. Durante un evento, la casa americana che fa parte del gruppo automobilistico Stellantis, ha presentato la nuova generazione della suv, che rispetto alla precedente è tutta nuova, sia esternamente, che negli interni, ma anche sottopelle. È infatti ingegnerizzata su una nuova piattaforma. Si va ad affiancare alla Jeep Grand Cherokee L, presentata qualche mese fa e destinata al mercato americano.

La Grand Cherokee ha due file di sedili e la Grand Cherokee L, invece, tre file di sedili; presentano la stessa larghezza complessiva di 215 cm, ma passo differente; la Grand Cherokee ha un passo di 296,4 cm, più corto di 12,7 cm rispetto a quello della Grand Cherokee L, che è pari a 309 cm). Anche la lunghezza è differente: 491 cm contro i 520,4 cm della Grand Cherokee L, con una differenza di 28,9 cm. Nel vecchio continente molto probabilmente arriverà solo la versione “normale” a cinque posti lunga 491 cm.

Jeep Grand Cherokee, la nuova generazione è lussuosa e ibrida plug-in
All-new 2022 Jeep® Grand Cherokee Trailhawk 4xe

Jeep Grand Cherokee, l’ibrido ricaricabile 4xe

Una delle novità principali della nuova Jeep Grand Cherokee è l’ibrido ricaricabile con batteria ricaricabile all’esterno, che la casa americana chiama 4xe e che consente di percorrere fino a 40 km “a emissioni zero”. Il sistema 4xe, abbinabile agli allestimenti Limited, Trailhawk, Overland, Summit e Summit Reserve, prevede due motori elettrici, un pacco batterie da 17 kWh che è collocato sotto il pavimento, con tecnologia a 400 volt, un turbo benzina a quattro cilindri da 2,0 litri e un cambio automatico TorqueFlite a otto velocità. La potenza complessiva è di 375 CV e 637 Nm  di coppia.

L’alternatore convenzionale è sostituito da un gruppo elettrogeno ad alta tensione, raffreddato a liquido. Collegato alla puleggia dell’albero motore tramite una cinghia, il motogeneratore fa girare il motore per uno start-stop quasi senza soluzione di continuità; questa soluzione dovrebbe consentire un risparmio di carburante oltre a generare elettricità per il pacco batterie. Un generatore ad alta tensione più grande è montato nella trasmissione, sostituendo il convertitore di coppia; le due frizioni gestiscono la potenza e la coppia del motore elettrico e di quello termico.

Quando il sistema funziona in modalità solo elettrica, la frizione è “aperta”, quindi non c’è alcun collegamento meccanico tra il termico e l’e-motor. Quando la frizione è chiusa, la coppia combinata del motore da 2,0 litri e dell’unità elettrica vengono trasmesse al cambio automatico. Il sistema del pacco batterie include un circuito di riscaldamento e raffreddamento dedicato per mantenere la batteria alla temperatura ottimale. Il sistema comprende un’unità di riscaldamento dedicata e un refrigeratore che utilizza il refrigerante dell’aria condizionata per ridurre la temperatura del refrigerante quando necessario. La Grand Cherokee 4xe comprende anche un modulo di ricarica doppio integrato che combina un caricabatterie e un convertitore DC/DC in un’unica unità compatta e un Power Inverter Module (PIM) di dimensioni ridotte.

La porta di ricarica è posizionata sotto uno sportellino posizionato sul parafango anteriore sinistro. Grande cura è stata riposta alle capacità fuoristradistiche della vettura componenti e i sistemi elettronici ad alta tensione sono sigillati e impermeabili, tanto che la Jeep Grand Cherokee 4xe “Trail Rated” vanta una capacità di guado pari a 61 cm. Sono chiaramente selezionabili diverse modalità di guida tra cui quella completamente elettrica, dove si viaggi “a emissioni zero” e quella hybrid, dove è invece il sistema ad alternare elettrico e termico a seconda delle condizioni di utilizzo.

Super tecnologica e guida quasi da sola

La nuova generazione della Jeep Grand Cherokee è super tecnologica e lussuosa. Gli interni possono infatti contare su due schermi da 10,1”, uno per la strumentazione, l’altro per il sistema multimediale, di tipo touch. A questi si affianca un ulteriore schermo da 10,25” posizionato davanti al posto destinato al passeggero e ulteriori schermi per gli occupanti dei sedili posteriori. Debutta il nuovo sistema multimediale Uconnect 5, che, tra le altre cose prevede gli aggiornamenti OTA.

Jeep Grand Cherokee, la nuova generazione è lussuosa e ibrida plug-in
All-new 2022 Jeep® Grand Cherokee Summit Reserve

Tanti i sistemi di assistenza alla guida, molti di serie come il cruise control adattivo e la frenata di emergenza con rilevamento dei pedoni, altri previsti come optional. Tra quelli opzionali possiamo annoverare la telecamera che consente di vedere anche di notte. La Jeep afferma che sono 110 i sistemi di assistenza alla guida presenti sulla nuova Jeep Grand Cherokee.

Attesa entro la fine dell’anno

Nel vecchio continente arriverà la versione ibrida plug-in 4xe, attesa entro la fine del 2022. Difficilmente vedremo le versioni con motore termico, che invece arriveranno in America, ossia la 3.6 V6, da 293 CV e 348 Nm di coppia, e la 5.7 V8 con 357 CV e 528 Nm, con una capacità di traino di 3.265 kg.

Jeep Grand Cherokee, la nuova generazione è lussuosa e ibrida plug-in
(Left to right) All-new 2022 Jeep® Grand Cherokee Trailhawk, 2022 Jeep® Grand Cherokee Trailhawk 4xe and Jeep Grand Cherokee Summit Reserve 4xe


Tag: JeepNew Mobility