Simpson, ci risiamo: già previsto anche l’assalto al Campidoglio USA

Simpson che nel 1999 presentarono una puntata in cui Homer suggeriva un film con sparatoria al Congresso. L'anno dopo, l'episodio con Trump presidente

newsby Marco Enzo Venturini7 Gennaio 2021


Il mondo è rimasto sotto shock per quanto avvenuto nelle scorse ore a Washington, con il Campidoglio degli Stati Uniti d’America finito sotto assalto in seguito all’invasione di centinaia di sostenitori di Donald Trump. L’episodio ha scatenato lo sgomento di osservatori di ogni angolo del mondo. Ma, per quanto irreale, ancora una volta era stato previsto da qualcuno. E anche in questo caso si tratta dei ‘Simpson’, non nuovi a premonizioni presentate come assurde e paradossali. Ma poi più o meno puntualmente verificatesi nel mondo reale.

Quando Homer suggerì una carneficina a Capitol Hill

La puntata in questione risale alla stagione 11 dei ‘Simpson’ ed è andata in onda per la prima volta il 26 settembre 1999. Qui Homer si confronta con Mel Gibson, al lavoro sulla sceneggiatura di un film poco truculento rispetto alle sue abitudini. Il regista di ‘Braveheart – Cuore impavido‘ (che all’epoca ancora non aveva girato i controversi ‘La passione di Cristo‘ e ‘Apocalypto‘) si lascia quindi convincere ad aggiungere molta più azione. Quello che scaturisce è questa breve scena, ambientata proprio a Washington e a Capitol Hill.

Come potete vedere, nella proiezione del film (intitolato ‘Mr. Smith Goes to Washington‘), il personaggio di Mel Gibson irrompe al Congresso scatenando una vera carneficina. Con conseguenze anche più gravi rispetto ai fatti del 6 gennaio 2021, dato che speaker e presidente rimangono uccisi e addirittura l’intero Campidoglio viene distrutto dalle fiamme. Ancora una volta, però, con la loro scrittura apparentemente distopica ma in realtà molto profonda, i ‘Simpson’ non sono andati così lontani da un fatto poi avvenuto oltre vent’anni dopo.

Simpson: le altre predizioni su Trump e Coronavirus

Va peraltro ricordato che gli stessi ‘Simpson’ mandarono Donald Trump alla Casa Bianca già nell’ormai lontano 2000. Qui, nell’episodio ‘Bart to the Future‘, scopriamo che una Lisa ormai adulta si candida per “salvare” gli Stati Uniti dalla precedente presidenza, proprio quella del tycoon newyorkese. Ecco cosa avvenne in quella puntata.

Va peraltro ricordato che gli stessi ‘Simpson’ hanno addirittura preconizzato la morte dello stesso Donald Trump (mandata in onda in una puntata del 1997). Ma lo stesso avvenne per la diffusione di un’epidemia proveniente dall’Asia (in quel caso era il Giappone, e l’anno il 1993). Dimostrazione di un occhio sarcastico e spesso satirico, ma molto attento sulla realtà degli Stati Uniti e non solo.


Tag: Capitol HillDonald TrumpI SimpsonStati UnitiWashington