Euro 2020, il tifoso inglese tatuato ora vuole soldi per le interviste

Prima della finale di Euro 2020 contro l’Italia, un tifoso inglese si tatuò “It’s coming home” su una gamba. Ma le cose non sono andate come sperava. Che fine ha fatto Lewis Holden?

Euro 2020, il tifoso inglese tatuato ora vuole soldi per le interviste
Lewis Holden (foto Twitter)
newsby Alessandro Boldrini23 Luglio 2021


Prima della finale di Euro 2020 a Wembley ha spopolato sui social network la foto di un coraggioso tifoso inglese che, anticipando i tempi e sfidando la sorte, si è tatuato su una gamba la coppa degli Europei accompagnata dal motto britannico It’ coming home”. Non tutto, però, è andato secondo i piani. Dopo la vittoria dell’Italia ai rigori, infatti, il popolo del web si è preso la sua rivincita su Lewis Holden, supporter della Nazionale dei Tre Leoni e del Manchester United.

Euro 2020, che fine ha fatto Lewis Holden?

E pare che a Lewis il ‘successo’ abbia già dato alla testa. Contattato dalla nostra redazione per un’intervista, infatti, Holden ha chiesto dei soldi per rilasciare delle dichiarazioni. Come potete leggere dalla chat che pubblichiamo qui sotto, l’intento del colloquio era ovviamente scherzoso.

Nessuna intenzione dunque di prendersi gioco dello sciagurato tifoso Uk, già segnato dalla bruciante vittoria azzurra a Euro 2020. Ma anche, e soprattutto, dall’indelebile ricordo di questa sconfitta casalinga della sua Inghilterra.

Euro 2020, il tifoso inglese tatuato ora vuole soldi per le interviste
La chat Twitter fra Lewis Holden e la nostra redazione

Il tifoso inglese chiede soldi per un’intervista

Appurata l’intenzione non offensiva dell’intervista, Holden risponde secco: “Yes I can do it for a fee”. No, non “for free”, avete capito bene. Tradotto: “Sì, posso farlo dietro compenso”. Lewis Holden chiede di essere pagato in cambio di 15 minuti di video-chiacchierata online. A quel punto la redazione chiede quale sia la cifra in questione. E Holden risponde: “Quanto siete disposti a offrire?”.

Gli sfottò italiani dopo la finale di Euro 2020

Tanto basta per troncare i contatti con il tifoso inglese, bersaglio di scherno e ironia sui social dopo la finale di Euro 2020. In risposta al tweet in cui, il 9 luglio, presentava trionfante il suo nuovo tatuaggio, infatti, molti supporter italiani (e non) si sono presi gioco di lui con battute e simpatiche vignette.

C’è chi ha optato per una semplice, quanto efficace, risata sguaiata, e chi ha invece pubblicato il video in cui il difensore azzurro Leonardo Bonucci urla con foga: “It’s coming to Rome”. Oppure chi ha preferito una foto del ct italiano Roberto Mancini nei panni della regina Elisabetta o chi si è limitato a un semplice: “Dopo ti sei fatto tagliare la gamba?”.

Holden: “Il tatuaggio non lo coprirò”

Tutte reazioni che hanno fatto divertire anche Holden, come da lui stesso ammesso ai microfoni di Sky Sport il giorno dopo la finale di Euro 2020. E il tattoo che fine farà? “C’è chi mi ha consigliato di coprirlo o rimuoverlo. Ma non lo farò. Basta cambiare la data – dice sorridendo –. Euro 2024!”.


Tag: Euro 2020Lewis Holden