Bielorussia, Tikhanovskaya lascia il Paese: “Scelta difficile”

Bielorussia, l'oppositrice di Lukashenko smentisce le ipotesi di una "fuga forzata": "Ho preso una difficile decisione, l'ho presa assolutamente da sola"

Bielorussia, Tikhanovskaya lascia il Paese: "Scelta difficile"
Newsby Redazione 11 Agosto 2020

L’aspirante presidente della Bielorussia, Svetlana Tikhanovskaya, dopo aver lasciato il Paese, riparando in Lituania, ha lasciato un messaggio sui social. “Pensavo che la campagna elettorale mi avesse temperata e mi avesse dato la forza di poter superare tutto, ma probabilmente sono rimasta una debole donna come prima – le sue parole -. Ho preso una difficile decisione, l’ho presa assolutamente da sola. Né gli amici, né l’ufficio elettorale, né Serghei hanno potuto in nessun modo influenzarla“.

E ancora: “So che molti mi capiranno, molti mi condanneranno e molti mi odieranno. Ma sapete, che Dio non vi dia mai una scelta come quella davanti alla quale mi sono trovata io. Perciò dico a tutti: prendetevi cura di voi. Nessuna vita vale ciò che sta succedendo adesso. I bambini sono la cosa più importante che abbiamo nella vita“, ha concluso Tikhanovskaya.

Bielorussia, l’opposizione non riconosce i risultati delle elezioni

La stessa Tikhanovskaya ieri aveva dichiarato di non riconoscere il risultato preliminare delle elezioni annunciato dalla Commissione centrale elettorale. Anna Krasulina, addetta stampa della candidata sconfitta da Lukashenko, aveva affermato all’agenzia Interfax: “I risultati delle elezioni annunciati non corrispondono alla realtà e sono completamente in contrasto con il buon senso”. L’avversaria principale del presidente rieletto aveva invitato le forze dell’ordine a fermare la violenza contro il proprio popolo.

Impostazioni privacy