Tesla, presente e futuro: dalla Giga Berlin all’auto da 25mila euro

La casa americana nei prossimi mesi terminerà i lavori dello stabilimento europeo di Berlino. Il 2022 sarà invece l’anno della Tesla Model 2, la prima auto veramente economica dell’azienda

Tesla Model 2
Tesla Model 2
newsby Emiliano Ragoni12 Gennaio 2021


La Tesla sta andando molto forte. Gli azionisti continuano a dare ragione alla “creatura” di Elon Musk, tanto che oggi l’istrionico imprenditore, grazie alla crescita del 4,37% delle azioni della Tesla a Wall Street, è diventato l’uomo più ricco al mondo. Il patrimonio di Elon Musk attualmente ammonta a 187 miliardi di dollari.

500mila le auto consegnate nel 2020

La fiducia incondizionata degli stakeholder è supportata anche dai numeri che continua a macinare la Tesla. Nel 2020 la società specializzata in auto elettriche è riuscita a consegnare in tutto il mondo 499.550 EV, sfiorando così il traguardo delle 500mila.

A farla da padrone sono la berlina “media” Tesla Model 3 e la nuova suv Model Y, che hanno fatto registrare 442.511 unità. Brusco calo per le vetture top di gamma; le Model S e le Model X consegnate nel 2020 ammontano infatti a 57.039.

Complessivamente il risultato della Tesla è assolutamente notevole poiché rappresenta una crescita del 36% rispetto al 2019, anno in cui furono consegnate 367.500 auto.

Model Y e la Giga Berlin

Per continuare la crescita la Tesla farà leva sulla fabbrica cinese di Shanghai recentemente inaugurata, e dalle cui linee stanno uscendo, oltre che la Model 3, anche la suv Model Y. Ed è proprio su quest’ultima che la Tesla punta per aumentare i suoi volumi di vendita.

Quest’anno sarà poi di fondamentale importanza poiché la compagnia americana dovrebbe completare i lavori della Giga Berlin, ossia la prima fabbrica europea, che sorgerà appunto a Berlino, in Germania. Dalle linee del nuovo stabilimento tedesco, accreditato di un volume produttivo di 500mila vetture all’anno, usciranno la Model 3 e la Model Y.

Sarà poi un nuovo impianto che sorgerà a Austin, Texas, a occuparsi della costruzione del pick-up Cybertruck e del camion Tesla Semi.

La Giga Berlin e la nuova fabbrica americana si andranno quindi ad aggiungere alla Factory di Fremont, in California, alla Gigafactory del Nevada (dove vengono costruite le batterie) e a quella di Shanghai.

Una Tesla da 20mila euro

Secondo alcune recenti voci poi la Tesla potrebbe anticipare l’uscita della compatta economica, conosciuta come Model 2. A diffondere la voce è l’esperto cinese di Tesla, Moneyball, il quale ipotizza il 2022 come possibile anno di approdo sul mercato.

La Tesla economica, che dovrebbe costare tra 20 e 25mila dollari, era inizialmente prevista tra il 2023 e il 2024, tuttavia la compagnia avrebbe deciso di anticiparne l’uscita per incrementare le vendite in Cina. Ancora non è chiaro se le Tesla Model 2 destinate al mercato cinese saranno poi esportate anche in America e in Europa.

Il progetto della Tesla economica sarebbe stato approvato in Cina nel settembre 2020 e entro il marzo 2021 è attesa la sua validazione. Sarà basata su una versione ridotta della piattaforma della Model 3. Sotto il suo pianale troveranno posto le batterie con le nuove celle 4680; queste ultime sono lunghe 80 millimetri e hanno un diametro di 46 millimetri, garantiscono un incremento della produttività del 70%, e una riduzione dei costi per kWh del 56%.


Tag: New MobilityTesla