FICO, Guinness della Mortadella Bologna IGP

Domenica 21 novembre una nuova sfida per il Mese da Guinness a FICO: realizzare la schiacciata alla mortadella più lunga del mondo!

FICO, Guinness della Mortadella Bologna IGP
Newsby Redazione 16 Novembre 2021

FICO Eataly World ha lanciato due nuove sfide gastronomiche: nel mese di novembre all’interno del parco da gustare di Bologna. Il 14 novembre è andato in scena il “Guinness del Prosciutto San Daniele”, mentre il 21 novembre toccherà al “Guinness della Mortadella”, due eventi in collaborazione con i Consorzi presenti nel parco, finalizzati a infrangere i record del mondo attraverso la realizzazione di due sfilatini lunghi più di 100 metri.

FICO e la mortadella Bologna IGP

Domenica 21 novembre la sfida consisterà nel realizzare la schiacciata alla mortadella più lunga del mondo. Saranno i professionisti del Consorzio Mortadella Bologna IGP a offrire il meglio del classico salume bolognese per abbattere un ulteriore record e riempire il parco tematico con il profumo di migliaia di fiocchi di mortadella a KM 0.

Il raggiungimento dell’obiettivo sarà festeggiato dagli operatori coinvolti e da tutto il pubblico presente nel parco con il taglio alle ore 17 e la condivisione della schiacciata da record.

In questa “impresa” gourmet sarà impegnato un team di eccellenza, a partire dal Forno di Calzolari. Il panificio artigianale di montagna che produce il pane a FICO è considerato uno dei migliori panificatori italiani, ed utilizza le speciali varietà di grani antichi riscoperti e coltivati direttamente sulle alture di Monghidoro, nel Bolognese, macinati a pietra e lavorati con il lievito madre “Gino”, di cui ogni anno celebra il compleanno.  Per tutta la del 21 novembre, i maestri fornai impasteranno e cuoceranno a vista il pane croccante, in vista poi del taglio.

L’appuntamento a FICO sarà anche l’occasione per conoscere meglio questi due prodotti celebri in tutto il mondo. Sia la Mortadella Bologna che il Prosciutto di San Daniele sono prodotti certificati rispettivamente IGP e DOP e vengono prodotti solo dalle aziende aderenti ai Consorzi, per tramandarsi da secoli l’arte dei maestri che danno vita a due delle eccellenze italiane più amate.

Il calendario degli eventi di novembre

Impostazioni privacy