Dieta dell’acqua: in cosa consiste il trend che spopola sul web

Dieta dell’acqua
Dieta dell’acqua - newsby
newsby Claudia Manildo13 Gennaio 2023


Bere tanta acqua fa bene, i medici lo sostengono da sempre, ma negli ultimi tempi spopola sul web il trend della dieta dell’acqua, in cosa consiste?

Il corpo umano necessita di almeno due litri d’acqua al giorno, ce lo suggeriscono da sempre medici e nutrizionisti. Il nostro corpo è composto per la maggior parte da acqua eppure con le vite frenetiche di tutti i giorni ingerire circa 2 litri al giorno risulta veramente difficile.

Dieta dell’acqua
Dieta dell’acqua – newsby

Gli studi scientifici hanno appurato che circa il 20% del nostro fabbisogno viene assicurato dagli alimenti che ingeriamo, soprattutto frutta e verdura. Il restante 80% deve essere per forza di cose introdotto bevendo acqua e bevande. Dire che l’acqua fa dimagrire è a tutti gli effetti una fake news. L’acqua non ha poteri dimagranti, ma è necessaria per mantenere i tessuti idratati e migliorare circolazione, l’attività del tratto intestinale, il lavoro renale e l’aspetto dell’adipe.

È vero però che bere acqua in alcuni momenti della giornata può aiutare per i gonfiori e in generale per smaltire prima quel senso di pienezza. È per questo che sul web spopola ormai da tempo la fatidica ‘dieta dell’acqua’ che una vera dieta non è ma che suggerisce comportamenti sani e quindi, perché no, perseguibili. L’importante è considerare che non si tratti di una vera dieta bensì di un ottimo allenamento per riuscire a bere di più e quindi anche a seguire uno stile di vita più sano.

La dieta dell’acqua, in cosa consiste il trend e quali sono i benefici del bere in determinati momenti della giornata

Dieta dell’acqua
Dieta dell’acqua – newsby

Il primo bicchiere d’acqua andrebbe bevuta appena svegli, a digiuno, prima anche di fare colazione per depurare in profondità l’organismo. Trovando stomaco e colon vuoti, dopo il digiuno notturno, l’acqua li ripulisce con maggior efficacia e riduce la possibilità che si formino, durante il giorno, processi fermentativi che sono una delle cause della pancia gonfia.

Una mezz’ora prima di sedersi a tavola, sia a pranzo che a cena, si dovrebbe bere 500 ml, pari a due bicchieri e mezzo. Questo mezzo litro d’acqua ti sarà utile anche per arrivare all’ora del pasto con un minor bisogno di cibo, consentendoti di ridurre le porzioni.

Bere tra un pasto e l’altro, inoltre, riduce la tentazione di mangiare fuori orario e di cedere alla tentazione di una bibita dolce che in realtà non spegne mai la sete. L’ultimo bicchiere d’acqua ad esempio anche sotto forma di tisana si dovrebbe berlo circa un’ora prima di andare a dormire: in questo modo si dà la possibilità al corpo di idratarsi abbastanza per il metabolismo notturno garante dell’espulsione delle tossine.

Queste buone regole vengono chiamate ‘dieta’ perché si tratterebbe di accorgimenti che a lungo andare potrebbero migliorare anche l’aspetto fisico. Non si tratta per forza di un dimagrimento ma proprio di un benessere psicofisico dovuto alla giusta assunzione d’acqua che di solito non viene data al corpo durante il tran tran quotidiano. È una dieta da seguire? La risposta è propositiva: se si segue senza il pensiero di dimagrimento è un’ottima abitudine, ma bere acqua non comporta anche il fatto di dimagrire senza sport e un’alimentazione equilibrata, l’importante è essere consapevoli di ciò.