Russia, gli oligarchi in fuga scelgono Dubai | Chi sono e che affari faranno

Non solo sanzioni: a Dubai i miliardari che si sono costruiti la propria fortuna in Russia trovano anche altri vantaggi, ecco quali

Dubai, skyline della città
Foto | Pixabay | enjoytheworld
newsby Marco Enzo Venturini21 Aprile 2022


Mentre la guerra in Ucraina sta vivendo fasi sempre più drammatiche e la Russia fa i conti anche con le sanzioni dell’Occidente, i locali oligarchi sembrano aver trovato una soluzione per preservare i propri affari. Sempre più spesso, infatti, la loro meta per fuggire alle conseguenze del conflitto è una soltanto: quella di Dubai.

La città-stato situata negli Emirati Arabi Uniti, notoriamente, ospita ricchi affaristi provenienti da ogni angolo del mondo da circa trent’anni. Gli ultimi quindici, in particolare, hanno visto una crescita esponenziale di questo piccolo angolo di mondo bagnato dal Golfo Persico. Per quale motivo, però, gli oligarchi della Russia stanno preferendo Dubai ad altri paradisi per ricconi? La risposta è presto detta.

Russia: le ragioni della transumanza di oligarchi verso Dubai

Dubai infatti presenta un programma di visti particolarmente vantaggioso. Il governo locale, però, ha aggiunto un particolare non da poco. Riguarda proprio ciò che sta avvenendo in Ucraina, una guerra nei confronti della quale l’Emirato ha promesso di mantenersi neutrale. E per questo motivo gli investimenti di chi scappa dalla Russia con ingenti capitali si stanno concentrando qui. Soprattutto nel settore immobiliare.

Dubai, centro della città
Foto | Pixabay | Olgaozik

La conferma arriva da ‘Forbes’, che ha sentito diversi broker del settore in quel di Dubai. Il principale della compagnia Vartur Real Estate è Şerif Nadi Varlı, che ha inquadrato la situazione così: “Le richieste degli oligarchi sono in continua crescita. Sono persone che dispongono di grandi capitali in Russia, e stanno cercando di effettuare investimenti di alto livello. Ma non si fidano di conservare i loro beni in Europa“.

L’apertura di Dubai alla Russia sta peraltro portando anche ad altre conseguenze. Un altro broker, che però non ha voluto che ‘Forbes’ rendesse pubblica la sua identità, ha dichiarato: “C’è un grande interesse all’acquisto di proprietà. Ma non solo. Perché diversi oligarchi stanno seriamente valutando di lasciare la Russia e trasferirsi in pianta stabile a Dubai“. E un collega, a sua volta rimasto anonimo, ha confermato: “Parecchi miliardari stanno cercando casa qui“.

Dubai, turisti e locali in centro città
Foto | Pixabay | Olgaozik

Da questo punto di vista, i nomi noti già ora non mancano. Si va da Pavel Durov, il fondatore di Telegram, al magnate dell’edilizia Andrei Molchanov, passando per Albert Avdolyan, fondatore del colosso delle telecomunicazioni Expatel, e il signore dei fertilizzanti Dmitry Rybolovlev. Ognuno di loro ha costruito la propria fortuna in Russia e ha già spostato la propria residenza a Dubai. Per non parlare di chi va e viene con i propri jet o yacht di lusso: la lista, in questo caso, sarebbe molto più lunga.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pavel Durov (@durov)


Tag: DubaiOligarchiRussiaSanzioni