Croazia entra nell’Euro: “Insieme a voi la nostra moneta è più forte”

"Il viaggio della Croazia verso l'euro è stato straordinario", ha commentato Gentiloni. Entusiasmo dalla Bce: "Ingresso non solo simbolico"

La presidente della Bce, Christine Lagarde, accoglie la Croazia nell'Eurozona
Foto | Newsby
newsby Redazione12 Luglio 2022



Ottima partenza della presidenza Ceca con la realizzazione di questa prima riunione dell’Ecofin“, ha dichiarato il commissario Ue per il commercio, Valdis Dombrovskis, al termine della riunione con i ministri di Economia e Finanza degli Stati membri dell’Unione. Ma la vera notizia del giorno è un’altra. “C’è stata l’approvazione per l’accesso della Croazia all’Eurozona dal primo gennaio 2023, nonché la decisione di stanziare un miliardo di euro per l’assistenza macro finanziaria dell’Ucraina“, ha aggiunto. Un miliardo, quello concesso, “di un pacchetto eccezionale di massimo nove miliardi di euro, che permetta all’Ucraina di affrontare le sfide legate all’aggressione russa e di ricostruire il Paese“.

L’entusiasmo della Croazia e del commissario Gentiloni


Per la Croazia è un giorno storico. Siamo felici di questo traguardo e crediamo che sia un segnale forte di integrazione anche da parte dell’Unione europea“. Così il ministro delle Finanze croato, Zdravko Maric, durante la conferenza stampa a margine della cerimonia ufficiale per l’ingresso di Zagabria nell’Eurozona.


Il viaggio della Croazia verso l’euro è stato straordinario“. Così il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, durante la cerimonia di ingresso della nazione slava nell’Eurozona, celebrata al Consiglio europeo di Bruxelles. “Per la mia generazione la Croazia rappresenta la prima guerra combattuta dopo la fine del secondo conflitto mondiale. I progressi fatti dal Paese dall’ingresso nell’Unione nel 2013, e ora nella moneta unica, sono risultati straordinari“, ha detto.

Questo viaggio non è ancora finito. Continuerà nei prossimi mesi e nei prossimi anni, per rendere la Croazia più forte. Ma adesso è il momento di festeggiare questo avvenimento e il rafforzamento della nostra Unione. Adesso quasi 350 milioni di cittadini europei possono usufruire della moneta unica“, ha aggiunto Gentiloni.

Che cosa significa l’allargamento dell’Eurozona per la Bce


L’ingresso della Croazia nell’euro “non è solo simbolico nei numeri” con il ventesimo Paese nell’Eurozona nel ventesimo anniversario. “Ma è anche un segno che insieme siamo un’area più forte e più grande. E, di per sé, un atto come comune denominatore, come uno scudo. Perché uniti siamo più forti“, ha invece dichiarato la presidente della Bce, Christine Lagarde.

Congratulazioni alla Croazia“, ha detto nel corso della cerimonia di firma a Bruxelles. Il governo di Zagabria ha ultimato la compilazione degli atti giuridici necessari per consentire l’introduzione dell’euro il primo gennaio 2023. La presidente della Bce ha anche specificato che l’Eurozona “è un club meraviglioso di cui fare parte” e che “serve rispetto delle regole e dedizione“.


Tag: Banca Centrale EuropeaBceChristine LagardeConsiglio europeoCroaziaeuroPaolo GentiloniValdis Dombrovskis