Calderone: “Faremo ripartire le imprese dell’Emilia Romagna”

A margine di un incontro nella sede di Assolombarda, la ministra Calderone ha parlato degli interventi previsti dal Governo

Foto | ANSA/ANGELO CARCONI
Newsby Redazione 29 Maggio 2023

A margine di un incontro nella sede di Assolombarda, Marina Elvira Calderone, la ministra del Lavoro, ha parlato del decreto con il quale si aiuteranno le imprese dell’Emilia Romagna a rimettersi in piedi dopo l’alluvione. “È un ammortizzatore sociale emergenziale e unico, quindi ci sarà un unico modo per fare la richiesta della cassa integrazione per i lavoratori subordinati, per dare celerità e soprattutto non chiedere alle aziende documentazione di cui la pubblica amministrazione già dispone, ma solo di darci i nominativi dei dipendenti. Nel decreto legge che è in corso di pubblicazione l’intervento non è rivolto solo ai territori dell’Emilia-Romagna, ma anche quelli della Toscana e delle Marche coinvolti dall’alluvione. Sarà un intervento molto ampio, con un peso di circa 2 miliardi di aiuti, di cui 900 milioni sono destinati al lavoro. Mettiamo in sicurezza il lavoro, quello subordinato e quello autonomo, e quei settori che hanno la necessità di essere sostenuti, perché hanno delle specificità come l’agricoltura“, ha spiegato Calderone.

Calderone: “Riscriviamo Reddito di Cittadinanza investendo su formazione”

La ministra Calderone ha poi parlato del Reddito di Cittadinanza. “Riscriviamo il Reddito di Cittadinanza con un nuovo assegno di inclusione e un percorso per le politiche attive: su quest’ultimo facciamo una grande scommessa, intervenendo con una nuova piattaforma in cui far interagire i vari attori. Il tema centrale è la formazione, quindi la qualità dei lavoratori. Siamo ben consapevoli che la pandemia e le trasformazioni in atto hanno cambiato il mondo del lavoro; in questo momento ci troviamo in una situazione difficile da comprendere in cui la percentuale di disoccupazione è ancora alta ma le imprese segnalano la difficoltà nel reperimento delle risorse“, ha affermato.

La proposta degli industriali di una flat tax per gli under35 è un’idea valida. Stiamo cercando di sostenere le aziende nell’investimento sulle fasce più giovani. La Legge Fornero? Di rigido non c’è nulla, ma dico anche che è importante rapportarsi a temi così importanti con le giuste riflessioni: per questo abbiamo istituito per mio volere l’Osservatorio per la Spesa Previdenziale” ha concluso Calderone.

 

Impostazioni privacy