Mattarella al Teatro Carignano per i 190 anni del Consiglio di Stato

Il presidente Mattarella ha partecipato a una speciale cerimonia a Torino, dove è stato accolto dal sindaco Lo Russo e dal governatore Cirio che lo ha ringraziato per la vicinanza dimostrata durante il difficile periodo della pandemia

newsby Redazione12 Novembre 2021



Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha partecipato oggi alla cerimonia al Teatro Carignano di Torino in occasione dei 190 anni del Consiglio di Stato. Accolto dal sindaco della città Lo Russo e dal presidente del Piemonte Cirio, Mattarella è stato applaudito e ha poi assistito in piedi all’esecuzione dell’inno d’Italia.

Cirio ringrazia Mattarella: “In pandemia non ci siamo mai sentiti soli”


Il governatore del Piemonte ha espresso riconoscenza al Presidente Mattarella per la vicinanza espressa durante il difficile periodo della pandemia. “Le do il bentornato con felicità e con profonda emozione personale. Le esprimo la nostra più profonda gratitudine: la pandemia ci ha sempre aiutato perché potessimo insieme continuare” ha dichiarato Cirio.  “Porterò nel cuore le sue telefonate. Non ci siamo mai sentiti soli, hanno fatto sentire che lo Stato c’era e che non eravamo soli” ha concluso.

Mattarella: “L’impossibile è possibile se c’è fiducia”


Questa realizzazione dimostra che le cose che appaiono impossibili sono in realtà possibili. Purché ci sia iniziativa, fiducia, affidamento alla solidarietà“. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella partecipando all’inaugurazione del PalaSermig, il palasport del Servizio missionario giovanile. “Questa è una iniziativa che vale per chi la frequenterà potendo, grazie ai volontari, fare sport in maniera aperta e serena, crescendo nella capacità di fare squadra, di competere con gli altri, ma lo è anche come punto di coesione per chi vive qui intorno. È esempio di come si vive insieme, di come si è comunità“.

Torino, Ksa imbratta il palazzo del Comune: “Ignorati per troppo tempo”


C’è anche una notizia di cronaca, proprio a Torino, registrata alla vigilia dell’arrivo di Mattarella: la vandalizzazione dell’ingresso di Palazzo civico. “Cambia la giunta ma non la minestra” è una delle scritte trovate sui muri, accompagnata da insulti nei confronti del Pd e della polizia. Annunciato inoltre un corteo indetto per il 3 dicembre dai collettivi studenteschi. A rivendicare le scritte è stato il Kollettivo Studenti Autorganizzati Torino con un post su Facebook: “Ci avete ignorati per troppo tempo. È solo l’inizio“.

 


Tag: Alberto CirioConsiglio di StatoSergio MattarellaTeatro CarignanoTorino