Milano, arrivato il primo paziente Covid all’Ospedale Fiera

L'ambulanza trasporta uno dei sei casi di coronavirus previsti per oggi, preceduta dai primi ingressi delle unità mobili per il trasporto di sangue

newsby Redazione23 Ottobre 2020



Sono 6 i primi pazienti in arrivo all’Ospedale Fiera di Milano nelle prossime ore, in settimana ne sono previsti altri 30. La decisone di riaprire si è resa necessaria per alleggerire gli ospedali cittadini, in particolare le terapie intensive. L’ospedale era stato chiuso il 6 giugno visto il momentaneo calo di contagi: “Sarei stato molto più contento che questo non fosse accaduto. Purtroppo, non è così e questa struttura avrà l’obiettivo di togliere un po’ di pressione agli altri ospedali”, ha spiegato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo a un confronto su Facebook con Confartigianato Varese.

L’Ospedale Fiera di Milano torna in funzione


È poi arrivata in giornata in Fiera a Milano la prima delle ambulanze che devono trasportare i sei pazienti che saranno curati nella struttura dedicata all’emergenza Covid che è riaperta da oggi. Il primo dei quali è arrivato nella struttura alle ore 14:45. La decisone di riaprirla si è resa necessaria per alleggerire gli ospedali cittadini, in particolare le terapie intensive. L’ospedale era stato chiuso il 6 giugno visto il momentaneo calo di contagi ma ora si è resa necessaria la sua riattivazione.

Anche perché, stando ai dati di ieri, sono 156 le persone ricoverate per Covid nei reparti di terapia intensiva della Lombardia, 22 più di ieri. È stata superata dunque la soglia dei 150 oltre la quale la Regione aveva deciso di riaprire, per l’appunto l’ospedale in fiera di Milano. A partire da oggi, venerdì 23 ottobre, la struttura ha iniziato ad accogliere i primi pazienti. È salito inoltre a 1.695 il numero dei pazienti non in terapia intensiva, 174 più della giornata precedente.


Tag: MilanoOspedale Fiera Milano