Livorno, controllo anti Covid scatena guerriglia: in 50 contro la polizia

Livorno registra un episodio increscioso nella centralissima piazza Attias: le forze dell'ordine erano intervenute dopo una segnalazione di assembramento

newsby Francesca Del Vecchio21 Ottobre 2020



Aggressione ad alcuni agenti della polizia municipale e a tre pattuglie di carabinieri. Il tutto si è verificato nel tardo pomeriggio di martedì a Livorno, nella centrale piazza Attias, dopo una segnalazione di assembramento. A documentare il tutto un filmato amatoriale, pubblicato su Facebook dal consigliere comunale della Lega, Alessandro Perini.

Da una partita a pallone al parapiglia

Nel corso dell’intervento sarebbero state danneggiate anche le auto dei militari e della polizia, prese di mira dal lancio di pietre e bastoni e da calci e pugni. Secondo quanto appreso dall’Ansa, gli agenti e i carabinieri erano arrivati sul posto dopo la segnalazione di un assembramento, con persone che giocavano a pallone in mezzo alla piazza del centro di Livorno senza mascherina.

Al momento di identificare alcuni tra i giovani in questione, gli agenti sono stati accerchiati da una cinquantina di ragazzi ed è scoppiato il parapiglia. Il tutto ha avuto inizio con una serie di rumorosi insulti ai tutori della legge. La situazione è poi rapidamente degenerata, con calci e pugni contro le auto e un successivo lancio di pietre e bastoni. Oltre al consigliere comunale del Carroccio, a documentare l’episodio ci sarebbero i filmati di altri passanti e di diverse videocamere di sicurezza installate a Livorno.

La prima denuncia e i precedenti a Livorno

L’Ansa riferisce di una denuncia alla Procura dei Minori di Firenze a carico di un diciassettenne. Per lui le accuse di resistenza e rifiuto di fornire le proprie generalità, oltre che una multa di 400 per mancato utilizzo della mascherina. Intanto le forze dell’ordine di Livorno stanno procedendo a ulteriori indagini per identificare gli altri responsabili.

L’episodio non è purtroppo isolato. Già i giorni scorsi avevano presentato assembramenti in piazza Attias. Ma Livorno ha vissuto problemi anche nel quartiere storico della Venezia, dove venerdì e sabato notte si è verificata una movida scatenata e senza controllo.


Tag: CoronavirusLivorno