Il lavoro post pandemia. Guida pratica per gestire la crisi

Nella puntata di Emoticon, l'avvocato Giampiero Falasca, assistente di grandi imprese internazionali, parla di come il il populismo giuslavoristico abbia inquinato il mondo del lavoro

Newsby Redazione 21 Aprile 2021

Nella nuova puntata di “Emoticon, Opinioni a confronto“, la rubrica di Newsby curata da Andrea Pamparana, si parla dell’attuale situazione del mercato del lavoro. L’ospite di oggi è l’avvocato Giampiero Falasca che vanta una lunga esperienza nell’assistenza di grandi imprese nazionali e internazionali. Assiste importanti aziende nei settori produttivi più importanti dell’economia nazionale: grande distribuzione, industria metalmeccanica, settore bancario, industria farmaceutica, industria cinematografica, commercio, distribuzione e servizi, cooperazione sociale, consulenza direzionale, agenzie per il lavoro, telecomunicazioni, calcio professionistico.

Falasca: “Il populismo giuslavoristico è un virus”

Per Falasca, il populismo giuslavoristico è il virus che ha inquinato il mercato del lavoro degli ultimi anni, producendo guasti molto gravi. La scelta di preferire le soluzioni “semplici” e “immediate” al posto di quelle più complesse e lungimiranti ha impedito di sfruttare appieno i passi avanti compiuti in passato con le riforme di Treu e Biagi. Secondo l’avvocato è stato messo in atto un vero e proprio furto di futuro a danno dei giovani, simboleggiato dalla scellerata decisone di regalare “quota 100” a chi aveva già molte tutele.

I problemi del mondo del lavoro

Falasca affronta anche altri temi, come la difficolta di comprendere la digitalizzazione del lavoro e il conflitto tra diritti e gig economy; il ritardo della relazioni industriali; il formalismo esasperato che genera il “divieto di assumere” con contratti regolati; le politiche attive dimenticate in favore di divieti e sussidi.
Per superare questi guasti servirebbe il coraggio di abbandonare la ricerca di soluzioni facili e di investire su politiche di medio e lungo periodo.

Impostazioni privacy