Genova, sfiorata tragedia: ristoratori in piazza, auto travolge due persone

Genova ha vissuto disagi al traffico per il corteo dei ristoratori, poi il fattaccio: denunciato il conducente per lesioni e omissione di soccorso

newsby Redazione16 Febbraio 2021



Clima sempre più pesante in Italia, con le misure di contenimento del Coronavirus che hanno fatto raggiungere un livello di esasperazione generale ormai ampiamente sopra i livelli di guardia. Durante la manifestazione dei ristoratori che si è tenuta a Genova, infatti, un’automobile ha investito due persone per poi darsi alla fuga. L’auto è stata inseguita da un gruppo di manifestanti, per poi fare perdere le proprie tracce. Il conducente della macchina, un uomo di 47 anni, è stato poi rintracciato e denunciato per lesioni, fuga in caso di incidente con danni alle persone e omissione di soccorso alle persone ferite in incidente stradale.

La manifestazione di Genova e l’incidente

I fatti, come confermano i media liguri, si sono verificati intorno alle 17 di lunedì, in via Cadorna a Genova. Qui era in corso la manifestazione organizzata dai ristoratori per protestare contro i provvedimenti anti-Coronavirus. Il corteo ha effettuato un lungo giro per il centro, generando importanti disagi al traffico cittadino. L’episodio si è quindi verificato quando i dimostranti sono tornati verso piazza De Ferrari, dove già erano stati in precedenza. Prima di entrare in via XX Settembre, il fattaccio.

È infatti nata una discussione tra i manifestanti e alcuni automobilisti fermi nel traffico provocato dallo stesso corteo per le vie del centro di Genova. Gli animi si sono accesi fino a quando il conducente di una Fiat Panda nera non ha deciso di forzare il blocco, travolgendo almeno due persone. Fortunatamente il suo raptus non si è tramutato in tragedia. Tuttavia una delle persone investite, Giulia, ha rimediato una contusione al fianco e alla caviglia. Successivamente è stata soccorsa dai medici del 118.

Chi era al volante della Panda

Solo in serata la Digos di Genova è stata in grado di individuare le generalità dell’aggressore. Si tratta come detto di un uomo di 47 anni, un libero professionista che al momento del fattaccio era al volante della Panda mentre al suo fianco c’era il padre 81enne. L’uomo è stato quindi rintracciato dagli agenti dell’ottavo distretto della polizia locale insieme ai poliziotti delle volanti. Immediatamente è scattata la denuncia a suo carico.


Tag: Genovaristoratori